Il veterano italiano Valentino Rossi ha annunciato in una dichiarazione di giovedì che è risultato positivo al covid-19 e che quindi non potrà partecipare al Gran Premio de Aragón de MotoGP del prossimo fine settimana.

Il nove volte campione del mondo, 41 anni, ha rivelato su Twitter di essersi sottoposto a due test PCR, il secondo dei quali è risultato positivo. "Mi dispiace perdermi il Gran Premio de Aragón", ha detto il pilota che teme di perdere il prossimo round del campionato, il 25 ottobre, sempre sul circuito di Motorland.

"Purtroppo stamattina quando mi sono svegliato non mi sentivo bene. Le mie ossa erano doloranti e avevo un po' di febbre, così ho chiamato subito il medico, che mi ha fatto due esami. Il risultato del test PCR rapido è stato negativo, così come il test che ho fatto martedì. Ma il secondo, da cui mi ha inviato il risultato questo pomeriggio alle 16, è stato purtroppo positivo", ha scritto sul suo social network.

"Chiaramente sono molto deluso perché devo saltare la gara di Aragón. Vorrei essere ottimista e fiducioso, ma spero che anche la seconda gara di Aragón sia un "no go" per me. Sono triste e arrabbiato perché ho fatto del mio meglio per rispettare il protocollo e anche se il test di martedì era negativo, mi ero già isolato da quando sono tornato da Le Mans. Comunque, è così e non posso fare nulla per cambiare la situazione. Ora seguirò i consigli dei medici e spero di essere guarito al più presto", ha concluso Rossi nel suo account di Instagram.