Vince di nuovo Quartararo Il Diablo l'unico anti-Marquez per adesso, segue Viñales che ha dovuto sudare il secondo posto fino al penultimo giro dietro al DOTTORE Valentino Rossi! intramontabile!

Colui che fino a ieri non ci credeva o voleva essere scaramantico:

"Sono davvero molto felice, è passato tanto tempo dall'ultimo podio e veniamo da un periodo negativo con brutti risultati - ha aggiunto Rossi -. In questo weekend abbiamo iniziato a lavorare in maniera differente e di questo ne sono felice perché con il team abbiamo fatto un ottimo lavoro"


"Bello tornare sul podio, è come una vittoria"

Un podio che mancava da 17 gare, speriamo che il pesarese continui a crederci, le Yamaha in queste due gare hanno avuto problemi di affidibilitá, i team satelliti non ufficiali per adesso hanno la meglio anche in casa DUCATI in ombra, dove le Pramac han dato spettacolo ma non sono arrivate a fine gara una per un'uscita di pista dell'Australiano Miller e l'altra il peccato di "Peco" Bagnaia che poteva ottenere un podio, ma ha iniziato a perdere olio a pochi giri dalla fine, come anche l'altra Yamaha del team di Quartararo che ha fermato la moto come a Valentino nella prima gara.

MOTO2:

È tutto italiano il podio della Moto2 al termine del Gran premio di Andalusia. La vittoria è andata a Enea Bastianini team Italtrans (prima in questa categoria), seguito dai due piloti dello Sky Racing Team VR46 Luca Marini (che aveva trionfato su questo stesso circuito domenica scorsa) e Marco Bezzecchi. Al termine della gara di Moto2, Marini e Bezzecchi dopo aver tagliato il traguardo sono stati protagonisti di un curioso episodio. I due compagni di squadra infatti si sono affiancati con le moto per abbracciarsi e festeggiare il 2° e 3 posto, si sono toccati con le moto, e sono finiti entrambi a terra, fortunatamente senza alcuna conseguenza. Per entrambi, prima di salire sul podio, l’abbraccio del Doc che li ha seguiti a bordo pista. Podio tutto italiano nella classe di mezzo del Motomondiale dal 1998 (quando ancora si chiamava 250cc).

Cosí la classifica d'arrivo di MOTOGP:

1    25    20    Fabio QUARTARARO    FRA    Petronas Yamaha SRT    Yamaha    160.3    41'22.666
2    20    12    Maverick VIÑALES    SPA    Monster Energy Yamaha MotoGP    Yamaha    160.0    +4.495
3    16    46    Valentino ROSSI    ITA    Monster Energy Yamaha MotoGP    Yamaha    159.9    +5.546
4    13    30    Takaaki NAKAGAMI    JPN    LCR Honda IDEMITSU    Honda    159.9    +6.113
5    11    36    Joan MIR    SPA    Team SUZUKI ECSTAR    Suzuki    159.8    +7.693
6    10    4    Andrea DOVIZIOSO    ITA    Ducati Team    Ducati    159.5    +12.554
7    9    44    Pol ESPARGARO    SPA    Red Bull KTM Factory Racing    KTM    159.2    +17.488
8    8    73    Alex MARQUEZ    SPA    Repsol Honda Team    Honda    159.0    +19.357
9    7    5    Johann ZARCO    FRA    Hublot Reale Avintia    Ducati    158.8    +23.523
10    6    42    Alex RINS    SPA    Team SUZUKI ECSTAR    Suzuki    158.6    +27.091
11    5    53    Tito RABAT    SPA    Hublot Reale Avintia    Ducati    158.1    +33.628
12    4    38    Bradley SMITH    GBR    Aprilia Racing Team Gresini    Aprilia    158.0    +36.306
13    3    35    Cal CRUTCHLOW    GBR    LCR Honda CASTROL    Honda    151.1    1 Giro
Non classificato
63    Francesco BAGNAIA    ITA    Pramac Racing    Ducati    160.1    6 Giri
21    Franco MORBIDELLI    ITA    Petronas Yamaha SRT    Yamaha    159.9    9 Giri
33    Brad BINDER    RSA    Red Bull KTM Factory Racing    KTM    158.1    13 Giri
9    Danilo PETRUCCI    ITA    Ducati Team    Ducati    159.2    14 Giri
43    Jack MILLER    AUS    Pramac Racing    Ducati    159.6    15 Giri
41    Aleix ESPARGARO    SPA    Aprilia Racing Team Gresini    Aprilia    158.5    17 Giri
27    Iker LECUONA    SPA    Red Bull KTM Tech 3    KTM    156.7    20 Giri
Primo giro non terminato
88    Miguel OLIVEIRA    POR    Red Bull KTM Tech 3    KTM        0 Giro