Un giorno come oggi di 69 anni fa nasceva Roberto Duran

"Yo creo que la pobreza fue la que me hizo ser boxeador"
                                                                         Roberto Durán

La leggenda del pugilato Roberto Durán Samaniego ( Mano de Piedra, El Cholo, El Ciclón del Istmo ) è nato il 16 giugno 1951 a Guarané. È cresciuto nell’estrema povertà nei bassifondi del quartiere El Chorrillo, "La Casa de Piedra", nella Città Panamá.

Ha solo 8 anni ha iniziato ad allenarsi alla boxe nella palestra del Neco de La Guardia. Il primo allenatore di Roberto Durán fu Néstor Quiñónez, il famoso "Plomo Espinosa".

Il suo debutto professionale ebbe luogo il 23 febbraio del 1968, nella Arena de Colón e il suo avversario era Carlos Mendoza 118 lbs Roberto Durán 119 lbs battendolo hai punti 40-36 in un combattimento di 4 round.

Il 13 settembre 1971 ha debuttato al Madison Square Garden di New York e l'anno successivo 26 giugno 1972, sullo stesso palco, Roberto Mano de Piedra Durán con 132 lbs ha vinto la corona dei mondiali dei superleggeri sconfiggendo lo scozzese Ken Buchanan 134 lbs al tredicesimo round per knockout tecnico. Da quel lunedì 26 di giugno del 1972 in avanti, segnerà l'inizio della storia di una leggenda del box e un grande eroe per Panamá e tutti i panamensi.

In tutta la sua traiettoria pugilistica ha ricoperto i seguenti peso: ( pesi galli, piuma, super piuma, leggera, welter, superwelter, medi, super medi ).
Durán è stato campione del mondo in quattro diverse categorie di peso: leggeri 1972–1979, welter 1980, superwelter 1983–1984, medi 1989-1990. ( Proprio l'incontro del 1989, che gli valse il titolo dei pesi medi, contro Iran Barkley, venne giudicato da Ring Magazine l'incontro dell'anno - Ring Magazine fight of the year ).

Il suo record é di : 119 combattimenti di qui, 103 vittorie - 70 per knockout - 33 per punti , 16 sconfitte - 4 per knockout e 12 per punti.

Dopo Jack Johnson, egli è il secondo pugile ad aver gareggiato in un arco di cinque decenni, frantumando record, vincendo cinture, e lasciando nei cuori dei panamensi le immagini di un’incredibile carriera piena di gloria.

L' Associated Press lo ha votato come il miglior peso leggero del 20 ° secolo.

Nel 2001, Ring Magazine lo ha eletto il peso leggero più forte di tutti i tempi.

Nel 2002, sempre Ring Magazine, lo ha collocato tra i cinque migliori pugili degli ultimi ottanta anni.

Nel 2006 è entrato a far parte della World Boxing Hall of Fame, nel 2007 della International Boxing Hall of Fame.

Nel febbraio 2007 è stato nominato Ambasciatore dello Sport dal governo panamense.

Sulla via Argentina zona el Cangrejo, il 13 giugno 2007 è stata inaugurato un statua di bronzo in onore a Roberto Duran.

Il World Boxing Council (CMB) ha annunciato che, a partire del 2009, il 25 aprile di ogni anno verrà considerato il Roberto Durán Day, un omaggio a uno dei più grandi campioni della storia della boxe.

Nel 1979 partecipa al film Rocky II in una scena in cui fa da sparring partner a Rocky Balboa ( Sylvester Stallone).

Nel 2016 viene girato un film biografico sulla vita di Durán: "Hand of Stone", scritto e diretto da Jonathan Jakubowicz. Il film si focalizza in modo particolare sul rapporto tra Roberto Durán - interpretato dall'attore Édgar Ramírez e il suo allenatore Ray Arcel, interpretato da Robert De Niro.