Il primo tra i suoi compagni di classe dell'Università degli Studi di Palermo, il laureato che compirà presto 97 anni a settembre, è il miglior esempio che non è mai troppo tardi per continuare ad imparare.

La comunità accademica guidata dal rettore della sua università, il Prof. Fabrizio Micari, si è unita alle congratulazioni e agli elogi provenienti da tutto il mondo. Questo straordinario studente è stato testimone oculare e parte della storia del XX e XXI secolo. Veterano della seconda guerra mondiale e pilastro della famiglia, prima della sua recente laurea, era un lavoratore di una compagnia ferroviaria statale da cui si è ritirato dopo 42 anni di servizio e non ha mai rinunciato al suo desiderio di studiare all'università.

Paternò è descritto come entusiasta e instancabile e, nonostante abbia completato gli studi superiori in un anno molto impegnativo, a causa della pandemia, ha intenzione di continuare a studiare, a fare lo scrittore, a continuare a usare la macchina da scrivere, a leggere i suoi libri e a godere della conoscenza.

Complimenti a Giuseppe!