L’incontro e avvenuto ieri 20 ottobre, a Piazza del Campidoglio, con i leader religiosi di tutto il mondo, alla presenza del Presidente Mattarella. L'evento "Nessuno si salva da solo. Fraternità e Pace”, il 34° incontro internazionale promosso dalla Comunità di Sant'Egidio nello "spirito di Assisi", che ha riunito i leader delle diverse religioni e i rappresentanti delle istituzioni in una "Preghiera per la Pace", un solenne momento di riflessione e di incontro, che vuole essere un messaggio di speranza per il futuro.

Durante la cerimonia finale hanno parlato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il fondatore della Comunità di Sant'Egidio, Andrea Riccardi e, con un videomessaggio, la presidente della Commissione Europea, Ursula Von Der Leyen.

A seguire, gli interventi del patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I, del rabbino Capo di Francia, Haïm Korsia, del segretario generale del Comitato Superiore della Fraternità Umana dell' Islam Mohamed Abdelsalam Abdellatif, del buddista Shoten Minegishi e, in chiusura, di Papa Francesco.

In un momento difficile della storia, a causa della pandemia ma anche per le guerre vecchie e nuove in corso, come quella che dura da dieci anni in Siria o l'ultima nel Nagorno-Karabakh - dal cuore dell'Europa si offrirà al mondo un solenne momento di riflessione, di preghiera e di incontro, un messaggio di speranza per il futuro nel nome del bene più grande, che è quello della
Pace.