Il sole è vita!! Per la salute dell’uomo ha un ruolo fondamentale: la produzione della Vitamina D.

In questo periodo di quarantena, probabilmente siamo molto meno esposti ai raggi del sole, chiusi in casa, con tende abbassate ed aria condizionata accesa, sia noi che i nostri figli stiamo limitando il fabbisogno giornaliero e abbassando progressivamente le nostre difese senza renderci conto.

Al dolce contatto con i suoi raggi produce circa il 90% del nostro fabbisogno, il restante 10% è assunto nella dieta. Molteplici ricerche hanno determinato che questa “Vitamina”, oltre a favorire l’assorbimento del calcio, è un elemento “regolatore” importante: si lega ai recettori del Dna inducendo migliaia di azioni metaboliche differenti. 

Nel sistema immunitario ha un ruolo fondamentale, è stato dimostrato che i linfociti o le cellule T, (cellule che contrastano l'azione di batteri e virus), per essere in grado di attivarsi e moltiplicarsi, devono catturare, per mezzo dei loro recettori, sufficiente Vit. D. (Korf H1, Decallonne B, Mathieu C).

FATTORI CHE DIMINUISCONO LA PRESENZA DI VIT.D:

  • L’acidosi tissutale (Ph acido del nostro corpo) attiva l’ormone (paratormone) per annullare l’assimilazione della Vit.D nell’intestino lasciando così libero il calcio (elemento alcalino) di permanere nel torrente sanguigno con il compito di bilanciare il Ph.
  • L’obesità perché le cellule adipose trattengono la vitamina D impedendo di usarla. Motivo questo per consigliarne la integrazione in dosi più elevate. Possiamo ben capire quindi che il protrarsi di questi fattori per periodi prolungati sia scontato l’insorgere di malattie.
Qui la dimostrazione pratica ci permette riflettere di quanto scoperto con le ricerche:

sapevate che i virus vivono meglio al caldo e quindi essendo più virulenti, perchè non ci ammaliamo più facilmente in estate? 

Facile!!! stiamo di più all’aria aperta, prendiamo più sole e quindi abbiamo molta più quantità di vitamina D presente nell’organismo per contrastare i virus con facilità.

Si è determinato che molti dei pazienti deceduti a causa del Covid-19 avevano sostanziali carenze di Vitamina D.

Il Virus ci sta insegnando il gran valore della prevenzione e della vita in equilibrio.

Doc. Corrado Mini