Nell'ambito della Giornata mondiale contro il lavoro minorile del 12 giugno,

vorremmo riconoscere l'instancabile lavoro di Casa Esperanza, un'organizzazione non governativa dedicata alla prevenzione e allo sradicamento del lavoro minorile a Panama e alla protezione dei bambini e degli adolescenti nel nostro Paese.

A Panama, ci sono attualmente circa 800 organizzazioni non governative (ONG) che si dedicano al sostegno di coloro che ne hanno più bisogno e a varie cause, la maggior parte delle quali sono rivolte ai bambini a rischio.

Casa Esperanza è una delle ONG presenti a Panama ed è composta da un Consiglio di Amministrazione attualmente presieduto da María Alejandra Eisenmann.

Il suo lavoro è sostenuto dai 10 membri del Consiglio di Amministrazione, da una Direzione Esecutiva incaricata di Angélica La Vitola con 13 anni di lavoro instancabile e da 3 Direzioni Regionali che istruiscono in modo permanente i loro 140 collaboratori,per lo più insegnanti e promotori della comunità, 50 tutor temporanei e 350 volontari.

Casa Esperanza, più che una ONG per molti, è già un marchio istituzionale molto ben identificato in tutto il Paese per la sua grande opera umanitaria di sradicamento del lavoro minorile. Si tratta di un'organizzazione con più di 27 anni di esperienza che lavora per conto di bambini e adolescenti a Panama. Nasce nel 1992 con l'obiettivo di offrire opportunità di sviluppo a bambini e adolescenti in condizioni di rischio sociale, soprattutto a coloro che generano reddito per sé e per le loro famiglie.

Casa Esperanza ha promosso la prevenzione e l'eliminazione del lavoro minorile e dello sfruttamento lavorativo di bambini e adolescenti.

Il lavoro minorile è considerato illegale. È il tipo di lavoro che mette a rischio la vita, l'onore, la sicurezza, l'istruzione e la salute di bambini e adolescenti.

È il tipo di lavoro che priva i bambini della loro infanzia e del loro pieno sviluppo.

L'organizzazione è iniziata nelle aree urbane di Panama e Colon, e gradualmente ha esteso il suo raggio d'intervento alle aree agricole di Chiriqui, Cocle e della regione del Ngäbe Bugle.

Oggi estende i suoi servizi a Herrera, Los Santos e Veraguas coprendo quasi tutto il paese.

Casa Esperanza beneficia attualmente più di 3500 bambini e adolescenti con i suoi programmi.

Oltre ai 1500 genitori partecipanti, distribuiti in 7 centri di assistenza a livello nazionale attraverso 30 programmi comunitari e 14 programmi situati nelle fattorie.

Durante i 27 anni di attivitá son stati beneficiati :

  • Oltre 40.000 bambini e adolescenti sottratti al lavoro minorile
  • Più di 20.000 genitori hanno beneficiato di programmi di consulenza familiare e di generazione di reddito.
  • Più di 5.000 adolescenti hanno beneficiato di programmi per rafforzare le competenze, l'imprenditorialità giovanile e la cultura del lavoro, incoraggiando un'occupazione giovanile sicura.
  • Ha sostenuto più di 200 centri educativi, rafforzando i loro processi di insegnamento per i bambini in condizioni di vulnerabilità.

Grazie alla gestione di Casa Esperanza e al sostegno di centinaia di panamensi che hanno dato la loro vita per una degna causa, molti di questi giovani hanno potuto realizzare i loro sogni e diventare professionisti in diverse specialità.

Impatto di Covid 19 a Casa Esperanza

Panama sta attraversando una crisi sanitaria che sta avendo gravi ripercussioni sull'economia del Paese, a seguito della quale la situazione di povertà in cui vivono molte delle famiglie del programma è peggiorata.

Secondo studi recenti, la povertà in America Latina aumenterà drasticamente e si prevede che il lavoro minorile aumenterà del 150% in tutto il mondo. La realtà che stiamo vivendo oggi è grave, il futuro è incerto e i più colpiti sono le popolazioni vulnerabili dei nostri campi e dei nostri quartieri.

Attualmente molti hanno perso il lavoro e le misure di restrizione stabilite impediscono loro di svolgere la loro attività, informandoli, il che è necessario per portare il pane a casa.

Mentre si stanno sviluppando azioni sostenibili per mitigare l'impatto economico di questa crisi, le esigenze di migliaia di bambini non stanno scomparendo.

C'è fame, ansia e frustrazione. Ecco perché, oggi più che mai, è necessario far capire a tutti i panamensi che Casa Esperanza è e ha bisogno del sostegno di molte mani.

In questo momento un contributo minimo può fare la differenza nella vita della popolazione più svantaggiata, poiché grazie al vostro sostegno più di 3 mila sacchi di cibo saranno dati alle famiglie indigene di Chiriqui e Veraguas.

Ogni sacchetto di cibo e articoli per l'igiene costa 50 balboa.

Se sei interessato a diventare sponsor di Casa Esperanza o semplicemente a sponsorizzare una delle tante famiglie che hanno bisogno di mangiare,

le donazioni vengono ricevute tramite il conto corrente Casa Esperanza del Banco General # 03 03 01 01 002627 7 o scrivendo a casaesperanzaproyectos@gmail.com

Articolo realizzato con la collaborazione di Angélica La Vitola, Direttore Esecutivo a livello nazionale di Casa Esperanza.