Societá

11 settembre, di 19 anni fa, il mondo si fermava

Il mondo si ferma nel ricordo degli attacchi che colpirono il cuore degli Stati Uniti nel 2001.

V A

9/11/2020 12:57:00 PM

L'11 settembre 2001 diciannove anni fa un gruppo di terroristi di Al Qaeda dirottarono 4 aerei usandoli come missili per attaccare il cuore degli Stati Uniti, uccidendo 2.974 persone e ferendone altre 6 mila. Fu il peggior attacco contro l'America, e il più grave della storia contemporanea.

Sono le 8:46 dell'11 settembre 2001 a Manhattan quando il primo aereo dirottato dai terroristi partito da Boston in direzione di Los Angeles si abbatte contro la torre Nord del World Trade Center.

Alle 9:03 il secondo aereo entra nella torre Sud, alle 9:37 un terzo aereo colpisce il Pentagono.

La torre Sud collassa su se stessa alle 9:59 e alle 10:03 il volo United 93 si schianta a Shanksville, Pennsylvania, mentre i passeggeri cercano di riprenderne il controllo.

Alle 10:28 crolla anche la torre Nord. Una nuvola di cenere e polvere avvolge Manhattan.

Oggi New York si ferma . Le celebrazioni in ricordo delle vittime dell'attacco terroristico quest'anno saranno la commemorazione delle vittime sarà meno brillantemente del solitosottotono a causa della pandemia che ha costretto la città che non dorme mai a spegnere le luci e a interrogarsi su un futuro che appare quantomai incerto.

Con i divieti di assembramento in vigore e il timore di un nuovo balzo dei casi di coronavirus, le commemorazioni al World Trade Center vedranno come protagoniste solo le famiglie delle vittime: nessun palco è stato allestito, ma ci saranno decine di distributori di disinfettanti per le mani.

Nessun grande nome è atteso al di là della possibile presenza del vicepresidente Mike Pence, mentre Donald Trump e il rivale Joe Biden voleranno in Pennsylvania. La lettura dei nomi delle 2.974 vittime è stata registrata e sarà trasmessa in streaming.

Il Museo dell'11 settembre comunque riapre per l'occasione dopo sei mesi di stop, con l'accesso garantito solo per i componenti delle famiglie delle vittime.

A non cambiare saranno solo il suono delle campane per ognuno degli attacchi e i fasci di luce al posto delle Torri Gemelle.