Con l'informazione di Moodys che manterrà il rating del debito del Paese a Baa1 e con un outlook stabile, quando si stima che l'economia si contrarrà del 10% entro la fine del 2020, l'outlook è molto buono nonostante i negativisti del Paese, che pensano più politicamente che economicamente.

Un'economia si basa sulla fiducia. È ovvio che non tutto va bene nel paese, che la corruzione esiste, e che ci sono persone che pensano di essere al di sopra della legge. C'è qualcosa di nuovo in tutto questo? Se aprite un giornale dal 1900, 1910, 1920, 1930 al 1990, troverete notizie simili. L'unica differenza è che ora lo sappiamo più velocemente, e anche quasi istantaneamente, e riceviamo anche più "notizie false" di prima, e possiamo essere tutti giornalisti (ma non giornalisti).

L'abbiamo già sperimentato negli ultimi cinque anni, dove un presidente di Chambón è stato attaccato senza pietà - soprattutto a causa della sua incapacità - e invece di concentrarci sull'andare avanti, lo abbiamo sopraffatto e abbiamo contribuito a distruggere ciò che avevamo vinto negli ultimi 15 anni.

Questa diffidenza nei confronti di un governo significa che l'impresa privata non vede le giuste condizioni per gli investimenti e decide di sopportare tutto finché non arriva un nuovo governo, e noi ricominciamo il ciclo da capo. Criticare per il gusto di criticare è molto facile, ma la stragrande maggioranza dei critici non offre mai una soluzione o un'alternativa alla loro critica.

Ecco perché siamo qui per distruggere piuttosto che costruire, ed è questo il nostro problema principale. Non è l'OCSE, non è il GAFI, non è l'UE, non è la Colombia con le sue tasse sui tessili e le scarpe della Free Zone, e non è il Costa Rica con il suo ecoturismo. Il nostro problema sono i panamensi che non riescono a vedere il bene (poco o molto), né possiamo vedere il bicchiere mezzo pieno.

Dopo questa "catarsi", spiegheremo dove sta la nostra bontà e perché siamo visti sotto una buona luce. Dobbiamo ricordare che siamo un'economia basata sul US$ ufficialmente dal 1904, unica in America Latina e nel mondo, e non siamo un'economia dollarizzata come El Salvador ed Ecuador, e questo ci dà un vantaggio significativo, che si riflette nel modo in cui i mercati internazionali ci vedono (ovviamente non è l'unica cosa, ma aiuta sicuramente). Ricordiamo che il nostro Paese ha emesso debito sui mercati internazionali con grande successo, con un eccesso di offerta sulla carta che viene emessa e tassi di interesse estremamente bassi. Lo stesso è accaduto con i numeri del Banco Nacional de Panama e di Banistmo, con gli stessi risultati.

Dobbiamo anche ricordare che abbiamo il nostro Canale di Panama, che gestiamo da 20 anni dal suo ritorno nel nostro Paese il 31 dicembre 1999. Questo ha significato entrate aggiuntive per il Tesoro, che, con tutto il resto e la pandemia, alla fine dell'anno fiscale che si concluderà a settembre 2020, dovrebbe fornirci un minimo di 1,5 miliardi di dollari (in calo rispetto a 1,8 miliardi di dollari dell'anno precedente).

Negli ultimi 20 anni abbiamo avuto un tasso medio di crescita del PIL di oltre il 5 per cento, e questa crescita si basa su cinque settori economici, non solo il Canale di Panama. Questi settori sono guidati dal settore edilizio e immobiliare, dal commercio (al dettaglio, all'ingrosso, e dalle Zone Franche), dai trasporti (che includono il Canale di Panama, i porti, gli aeroporti, il trasporto terrestre, aereo e marittimo, tra gli altri), dall'intermediazione finanziaria (guidata da banche, compagnie di assicurazione, e dal mercato azionario), e dall'industria manifatturiera.

Diamo un'occhiata a questi settori. Il settore delle costruzioni è molto colpito, e non sarà lanciato prima della prossima settimana. La cosa interessante è che il governo ha aumentato l'importo delle abitazioni preferenziali a 70.000 dollari per ricevere il bond di solidarietà per l'edilizia abitativa di 10.000 dollari. Questo, in qualche modo, potrebbe servire da motore per la costruzione di questo tipo di abitazioni, che sono davvero quelle più richieste nel paese, e dove c'è ancora un deficit abitativo.

Il settore commerciale è l'altro settore colpito, e non vedo come potrebbero riprendersi, a meno che la disoccupazione non scenda drasticamente. In questo caso, gli imprenditori devono ridurre i costi, senza tagliare i muscoli per il loro funzionamento, essere innovativi, lavorare meglio con le loro vendite su internet e le app, e fare della consegna il nuovo modo di consegnare i loro prodotti ai loro clienti.

Mi piace molto il settore manifatturiero, così come il settore agricolo. Se c'è una cosa per cui questa chiusura è servita, è per risvegliarci al cibo fresco e alle sue benedizioni. L'agricoltura diventerà sicuramente una stella dell'economia, e le nuove forme di distribuzione e di vendita (vendite mobili vecchio stile) hanno fatto rivivere il settore. Se riusciamo ad aumentare il numero di ettari coltivati, a portare più tecnologia e innovazione alle colture, possiamo avere una produzione per ettaro più elevata e migliorare i costi e quindi i prezzi per i consumatori. E per gli agroindustrialisti ci sono un gran numero di opportunità che possono essere aggredite per fondare nuove imprese, dalle piccole alle grandi, a seconda del capitale disponibile.

Con il settore dell'intermediazione finanziaria, ho "sentimenti contrastanti", perché non mi è chiaro che tutte le banche comprendano la gravità dello stato dell'economia personale e quanto sarebbero fragili se non sapessero cosa devono fare. Ho visto che alcune banche hanno iniziato a ristrutturare il debito, abbassando i tassi di interesse e migliorando le condizioni di rimborso. Questo assicura che il cliente possa ripagarli, senza dover perdere soldi buttando via il capitale. Mentre altre banche offrono al cliente solo la moratoria, facendo pagare gli interessi elevati, e si aspettano un miracolo in dicembre. Vi assicuro che se continuate ad aspettare fino a dicembre, non verrete pagati e sarete in difficoltà nel cercare di riscuotere dai vostri clienti.

Se le banche e le entità finanziarie potranno fissare il loro futuro e quello dei loro clienti, questo settore sarà uno dei migliori dell'economia. Nel frattempo, miglio e soda in attesa di vedere cosa succederà entro la fine dell'anno.

E lasciare per ultimo il settore dei trasporti, che sarà senza dubbio il protagonista dell'economia. Il Canale ha continuato a funzionare abbastanza bene, e nonostante tutti i transiti di Panamax, i transiti di Neo Panamax hanno dato un volto al settore, e con i loro pedaggi hanno mantenuto i ricavi del Canale di Panama. Inoltre, i porti continuano a fare affari, contrariamente a quanto si sarebbe pensato, e il trasporto via terra ha continuato a funzionare regolarmente, mantenendo la nostra economia rifornita.

Oltre a questa crescita, che sarà influenzata dalla pandemia e che si tradurrà in una diminuzione tra il 10 e il 15 per cento entro il 2020, prevediamo una crescita tra il 4 e il 5 per cento entro il 2021, e una crescita costante di oltre il 5 per cento dal 2022 al 2024. E a corredo di questi dati manterremo una deflazione massima del 2% entro il 2020 e un'inflazione inferiore all'1% tra il 2021 e il 2024.

L'altro nostro invidiabile dato macroeconomico è quello degli Investimenti Diretti Esteri, scesi dell'8,7% nel 2019, a 4.835,2 milioni di dollari, dopo essere cresciuti sostanzialmente negli ultimi 15 anni. Nel corso del primo trimestre, infatti, la sua diminuzione è stata solo del 5,1%, una diminuzione che sarà sostanzialmente maggiore nel secondo trimestre, ma che tenderà a tornare alla normalità entro la seconda metà del 2020.

Panama ha molta concorrenza per attirare gli IDE, tuttavia, il governo ha appena approvato l'EMMA, una nuova legge per le aziende manifatturiere, che non solo porterà investimenti, ma anche occupazione e formazione tecnica per i panamensi. Se il governo non dimentica la Zona Franca di Colon, l'area di Panama Pacifico e la Città della Conoscenza possiamo competere con i paesi di tutto il mondo, soprattutto perché siamo ancora considerati uno dei migliori posti per ritirarci, e uno dei migliori posti per vivere con meno di 2.000 dollari al mese.

Ci sono ancora molte informazioni da raccogliere, per esempio, non abbiamo rapporti aggiornati sull'inflazione, da marzo, non abbiamo informazioni sulla disoccupazione da marzo e tutti i rapporti INEC sono un po' in ritardo. Credo che sia giunto il momento che l'INEC inizi a utilizzare la tecnologia e l'innovazione per raccogliere i suoi dati, attraverso il suo sito web, in modo da essere più interattivo con i soggetti campione. E d'altra parte, può anche iniziare a fare un censimento elettronico 2020, dove ogni famiglia può compilare le proprie informazioni, sia online, attraverso un'applicazione, sia farle inviare a un censimento a casa (dopo che la famiglia non è stata in grado di fare il censimento elettronicamente, e questo dovrebbe essere l'ultimo dei casi).