Anche a Panama, il Gran Duo Italiano, composto dal violinista Mauro Tortorelli e dalla pianista Angela Meluso, non ha resistito alla curiosità di ricercare musica rara di compositori del luogo.

In occasione del concerto organizzato dall’Ambasciata Italiana per celebrare la Giornata della Memoria, tenutosi lo scorso 28 Gennaio presso il Museo del Canal Interoceanico, il Duo ha potuto recarsi presso la Biblioteca Nazionale per esplorare il repertorio per violino e pianoforte di Narciso Garay: diplomatico, violinista, etnomusicologo e didatta, rimanendone affascinato.

Narciso Garay (Panama,1876 - 1953), studiò con il grande violinista e didatta M.P. Marsick e successivamente composizione con V. d’Indy e G. Faurè presso il Conservatorio di Parigi. Tra i suoi colleghi di classe vi erano M. Ravel, P. Gaubert, G. Enesco. 

Diresse la Scuola Nazionale di Musica di Panama divulgando nel Paese la conoscenza della musica ed ebbe, tra l’altro, grande interesse per le tradizioni musicali del folklore panamense delle quali ritroviamo chiara traccia nelle bellissime “Quattro Danze Panamensi” per violino e pianoforte oggetto di studio ed incisione discografica per il Gran Duo Italiano.

Di prossima uscita per l’etichetta Brilliant Classics un Cd dedicato alla musica d’insieme (dal Duo al quartetto) di Mario Castelnuovo Tedesco ed un triplo cd dedicato all’integrale delle opere per violino e pianoforte di Rosario Scalero. Da oggi, grazie al Gran Duo Italiano, è possibile ascoltare “Tamborito”, la prima delle Quattro Danze Panamensi, che il Duo divulgherà nel mondo  avendo già provveduto ad inserirle nel suo repertorio e che  si augura di poter presto eseguire anche a Panama, dove ha sicuramente lasciato un pezzo del suo cuore.

Il Duo, insignito nel 2011 del Premio Mediterraneo dalle più alte cariche dell’Unione Europea per il lavoro di ricerca musicologica, riscoperta e valorizzazione del patrimonio artistico-musicale italiano, in qualità di ambasciatore della musica italiana nel mondo ha tenuto in dieci anni di attività concerti in piú di 20 Paesi del mondo (Italia, Germania, Croazia, Paesi Bassi, Malta, Giappone, Cina, Messico, Stati Uniti, Panama, Ungheria,  Romania, Svezia, Norvegia, Russia, Ucraina, Corea del Sud, Giordania, Emirati Arabi, Spagna, etc.) esibendosi nelle più prestigiose sale da concerto, quali: Carnegie Hall di New York, Munetsugu Hall di Nagoya, Filarmonica di Kiev, Laeiszhalle Hamburg, Gasteig di Monaco, Filarmonica di Timișoara, Ilshin Hall di Seoul,Y Theater di Hong Kong, etc.

Da oltre 10 anni, infatti, il Gran Duo Italiano si occupa di riscoprire tesori musicali italiani e non, ingiustamente dimenticati, portando alla luce veri e propri tasselli mancanti della storia della musica. Il lavoro di ricerca  viene costantemente documentato attraverso incisioni discografiche in prima mondiale ,nonché valorizzato e divulgato attraverso masterclass, seminari  e concerti. Vanta incisioni discografiche in prima mondiale su musiche di Gaetano Fusella, Camillo Sivori (unico allievo di Paganini), Rosario Scalero (allievo di Sivori ), Mario Castelnuovo Tedesco (triplo Cd Brilliant Classics) ottenendo grande successo di pubblico e di critica in trasmissioni radiofoniche (Rai Radio3 Suite, Primo movimento Rai Radio3, Radio Malta, Radio France,Radio Francesco Musique, Radio Unam  e Radio Imer di Città del Messico, Hong Kong Radio Television) e recensioni 5 stelle su riviste specializzate: Musica, Amadeus, Fanfare, Harmonia Mundi, Gramophone, Diapason.

Si dedica inoltre alla musica francese con l’incisione discografica delle opere per violino e pianoforte di C.Saint-Saens, D.Milhaud (Sonate per violino e pianoforte, viola e pianoforte/ Chamber Music con il primo clarinetto dell’Orchestra Sinfonica di Tenerife.

Tags