Tante le novitá della chiusura di questo anomalo dove l'assenza del duo Marquez/Honda ha reso un mondiale di MotoGP avvincente e diverso fino alla penultima gara, dove comunque è sopravvissuto al Virus, regalando un po' di emozioni e speranza al poco pubblico presente ma vastissimo on line e in diretta! Si chiude il sipario, con tanti giovani italiani in crescita nelle tre categorie. L'addio di Valentino Rossi sulla sua storica Yamaha dopo 15 anni, nel 2021 passerá al team satellite Yamaha, Petronas (possibile che non uno SPONSOR ITALIANO? per il miglior centauro della storia?).

MotoGP

La Suzuki vince il mondiale MotoGp 2020 con Mir, un ottimo vice campione Franco Morbidelli, centauro di successo italiano come tanti altri della VR46 Academy di Valentino Rossi che vengono in crescita anche prima della moto3.

Team Ducati cambia tutti i Riders, Dovi che era un possibile campione 2020, finito quarto con molto rammarico, Ducati e pilota italiano ancora un sogno da attendere.

Moto 2:

Enea Bastianini, il riminese del team Italtrans, di Bergamo, é campione del mondo della categoria che lo fará volare in quella regina, senza tante vittorie ma tanta costanza, un terzo titolo degli ultimi 4 anni per l'Italia : Morbidelli (2017), Bagnaia (2018) - A Portimao finisce al 5° posto sufficiente per la corona. Vice Campione il fratello del dottore: Luca Marini che arriva secondo, prossimo anno in MotoGP.

Moto3

Albert Arenas campione del Moto3 del 2020. Peró lo spettacolo é la grande rimonta, di Tony Arbolino che partendo dal 27º posto in griglia riesce a scalare sino al 5° posto: Tony è vicecampione del mondo, con un distacco minimo di soli 4 punti, tanta qualità, ricordiamo che non ha aveva potuto disputare la prima gara ad Aragon, per un protocollo anti-Covid: Tony, che pur sendo negativo ai tamponi, è stato obbligato all'isolamento per aver viaggiato, di ritorno da Le Mans, su un aereo dove c'era una persona positiva.