Quando si parla di abbigliamento maschile, una delle difficoltà maggiori è riuscire a trovare un abito che sia al tempo stesso moderno e senza tempo e che, soprattutto, riesca a valorizzare l'uomo che lo indossa, qualunque sia la sua corporatura.
Per anni, si è pensato che quella di vestirsi in base al fisico fosse una necessità prettamente femminile, ma è importante che anche gli uomini imparino a valorizzare il proprio corpo.
Questo perché a guadagnarne saranno sia l’autostima è la propria fiducia in se stessi.

Che sia dotato di un corpo statuario o meno, ogni uomo può trarre beneficio dal vestirsi con un guardaroba che si adatti al meglio al suo fisico. La maggior parte degli uomini rientrano in una di queste 5 tipologie di fisico maschile: trapezoidale, a triangolo invertito, a rettangolo, a triangolo oppure ovale.

Una volta definita la tua categoria di appartenenza, ti sarà più facile capire che cosa cercare e cosa evitare per il tuo guardaroba.

La forma del corpo trapezoidale

Il corpo a forma trapezoidale è solitamente caratterizzato da spalle larghe e fianchi e vita relativamente stretti. Le gambe hanno di norma una linea piuttosto dritta e una circonferenza standard.
Poiché la parte superiore e inferiore del corpo sono ben bilanciate, questo tipo di silhouette è piuttosto semplice da vestire. Generalmente, la maggior parte dei vestiti da uomo si adattano a questa forma, a patto che si mantenga tutto in proporzione.

Quali abiti scegliere per un fisico a trapezio

Si può indossare la giacca con il taglio e le personalizzazioni che preferisci, purché sia in linea con il design dei pantaloni. L’abbigliamento per un uomo muscoloso o l’abbigliamento per un uomo alto, consentono di indossare un infinito numero di combinazioni giacca-pantaloni e ti permettono di poter osare con le fantasie e i colori del tessuto.

Se hai le gambe piuttosto corte personalizza i tuoi pantaloni o i tuoi chinos con un fondo gamba senza risvolto, così che l’immagine del fisico risulti più slanciata.

La forma del corpo a triangolo invertito

​Come la forma a trapezio, così il corpo a forma di V o triangolo invertito è caratterizzato da spalle larghe e petto, fianchi e vita più stretti. Con un busto a forma di V, è particolarmente importante prestare attenzione allo squilibrio tra la parte superiore e inferiore del corpo.

Quali abiti scegliere per un fisico a triangolo invertito
 
Se appartieni a questa categoria di uomini può essere che tu sia un’atleta o che pratichi tanta attività sportiva, ed è probabile che tu stia cercando abiti da uomo per gambe muscolose o un abbigliamento body builder. Se è questo il caso, il primo consiglio riguarda la parte alta del tuo look: preferisci sempre come capi-spalla dei classici blazer. Le spalle a camicia e la forma destrutturata di questa giacca armonizzeranno al meglio le tue proporzioni, dandoti anche un forte senso di comfort.

Per personalizzare i tuoi pantaloni scegli invece un fondo gamba medio, così che il tessuto nella zona del polpaccio non vi resti puntualmente impigliato.

Indossare delle cinture ti aiuterà a mettere in risalto i fianchi, dando proporzione al look. In questo caso dovrai personalizzare il giro-vita dei pantaloni con dei semplici passanti.
 
Anche se sarai tentato di mettere in risalto le tue forme con un paio di pantaloni o jeans skinny, fai attenzione, perché attireranno l’attenzione sulla sproporzione della metà inferiore. Opta piuttosto per un semplice taglio slim.

La forma del corpo a rettangolo

Il fisico a rettangolo ha le spalle larghe come la vita e i fianchi. L’abbigliamento ideale per questa forma deve avere lo scopo di allargare le spalle mentre si restringe il busto inferiore, così da creare l’illusione di una forma più trapezoidale.

Quali abiti scegliere per un fisico a rettangolo

In questo caso la cosa migliore è attirare l’attenzione sulla parte superiore del corpo. Come fare? Beh, innanzitutto puoi iniziare con l’indossare delle giacche con spalle a rollino e con una leggera imbottitura, questi due piccoli dettagli aiuteranno ad ottenere una forma a trapezio. Un’allacciatura doppiopetto e magari un tessuto in fantasia (abbinato a pantaloni tinta unita), aiuteranno a fare il resto.
 
Per la parte bassa dell’outfit scegli dei pantaloni con una vestibilità slim e un classico fondo gamba stretto. Evita pinces e risvolti, così che la linea del pantalone accompagni l’ensemble dell’abito ma non lo caratterizzi troppo.

La forma del corpo triangolare

Il tipo di corpo a triangolo (anche detto fisico a pera) ha spalle e petto più stretti rispetto alla vita e ai fianchi, questo fa sembrare più grande la parte inferiore del busto e può creare l’illusione che si abbiano delle spalle spioventi.
Con la forma del corpo triangolare, dovresti concentrarti sul migliorare lo squilibrio creato dalla metà inferiore che appare più grande della parte superiore del corpo.

Quali abiti scegliere per un fisico triangolare

Giacche in colori scuri con allacciatura monopetto e rever normali non troppo larghi, abbinate magari a camicie button-down, tenderanno ad affusolare la forma del tuo busto.

Per la parte bassa, concentrati su pantaloni che possano aiutarti a slanciare la figura: prediligi una vestibilità regular e un fondo gamba medio. Se non hai delle gambe molto lunghe, evita i pantaloni con i risvolti, tenderebbero ad appesantire il tutto.

La forma del corpo ovale

Come suggerisce il nome, questa forma appare rotonda, in particolare nella zona dello stomaco. Ciò si traduce spesso in spalle più strette e magrezza nella parte inferiore della gamba.
 
Più che in tutti gli altri tipi di fisico maschile, in questo caso è importante concentrarsi sull’allungamento del busto e sull’allargamento delle spalle per rendere il resto del corpo più definito.
 
Quali abiti scegliere per un fisico ovale

Se sei un uomo con i fianchi larghi o se tendi a mettere su massa sulla zona della pancia, potrebbero tornarti comodi dei pantaloni con le pinces. Sicuramente la soluzione migliore a livello di comfort, anche se questo taglio non tende a snellire la figura.

Assicurarti che le gambe dei pantaloni e le maniche della giacca siano della lunghezza adeguata, l’opzione contraria accorcerebbe gli arti e toglierebbe slancio al look. Un’altro trucco per allungare la gamba e dare risalto alla parte alta del busto è quello di indossare pantaloni aderenti (con vestibilità slim e con fondo gamba stretto) e personalizzare la giacca con un’allacciatura monopetto.

Per quanto riguarda i tessuti, indossa strisce verticali e gessati che allungheranno la forma del corpo. Al contrario, evita cinture dai colori vivaci, in quanto attirerebbero solo l’attenzione sulla tua parte più ampia.

Come vestirsi quando si è troppo magri

Se avere qualche chilo in eccesso può comportare difficoltà nella scelta dell’abbigliamento, anche il come vestirsi quando si è troppo magri e poco muscoloso può rappresentare una problematica da non sottovalutare, se siete slanciati, vita e fianchi sottili e gambe snelle non avete quasi un filo di grasso, avete ossa e torace stretti, gambe affusolate e spalle piccole, allora saprete bene di cosa stiamo parlando. Un uomo molto magro può sentire la necessità di rinvigorire il proprio aspetto utilizzando i vestiti come espediente per apparire meno snello.

Per questo è importante seguire qualche consiglio su come vestirsi quando si è molto magri, in modo da trovare l’abito giusto per valorizzare le proprie forme.

Gli abiti devono calzarti a pennello, e non devono essere troppo larghi. Di solito gli uomini molto magri tendono a “nascondersi” dietro abiti più grandi di loro, pensando che magari sembreranno più “grandi” di quanto non siano in realtà. Se indossi un abito più largo di te, darai l’impressione di essere uno scheletro che cammina dentro un completo semi-vuoto.

Ma attenzione, non devi nemmeno esagerare con gli abiti attillati. É bene che non indossi abiti troppo stretti che non farebbero altro che mettere in evidenza le braccia per nulla muscolose e le gambe esili. Evitare i forti contrasti di colore fra maglia e pantalone, i risvolti nei calzoni, maglie e t-shirt troppo voluminose e le cinture con fibbie particolarmente grandi ed apparisce.

Se sei molto alto, evita le righe verticali e prediligi quelle orizzontali e non indossare t-shirt strette e leggere.

Come completo è preferibile che indossi una giacca a doppiopetto, e che scelga un abito dai colori chiari. Le tonalità chiare tendono ad allargare la figura, perciò via libera al color panna, ai toni più chiari del grigio, al beige, bianco all’azzurro ed al khaki.

Sempre con il fine di creare volume ed allargare la figura, prediligi camicie e cravatte dal motivo a righe diagonali o orizzontali.

Per quanto riguarda, invece, la scelta del tessuto é preferibile le stoffe spesse. Perfetti per l’estate i completi in lino.

Puo anche scegliere di abbinare giacche e pantaloni di tonalità diverse, evitando però i forti contrasti di colore. Evita le giacche con effetto stretch in vita, perché rischi di apparire ancora più smilzo, cercare di evitare i colori scuri.

Le spalle, nelle camicie e nelle giacche, sono a dir poco cruciali, le spalle della camicia devono essere perfette, e quelle della giacca ancora di più. Niente spalline sporgenti, niente cuciture della camicia che ti scendono a metà spalla. Se la cucitura della camicia scende al di sotto dello “spigolo” della spalla, sembrerai magro, più di quanto tu non sia. Sembrerà che non hai per niente la spalla.

Se hai difficoltà a trovare giacche, camicie e completi che calzino alla perfezione, si consiglio di rivolgerti ad un sarto e farti fare un modello su misura.

Quindi molta attenzione ai dettagli. Stessa cosa con le t-shirt, se le indossi: le magliette con le maniche larghe fanno sembrare le tue braccia sottili come spaghetti. Invece le maniche aderenti mettono in risalto le braccia.

Pantaloni e jeans scegliere dei colori chiari, che non siano né troppo stretti né troppo larghi. Puoi anche permetterti i modelli con applicazioni e fantasie originali, tasche e cavallo basso. Per valorizzare le gambe snelle il segreto sta proprio nella scelta di colori neutri, come il khaki ed il panna.

In generale, evita anche gli accessori troppo grandi, come orologi immensi o cravatte troppo larghe. Se sei magro e hai un polso piccolo, un orologio molto grande sembrerà più grande del tuo polso, facendoti sembrare un “bambino”. Stessa cosa con le cravatte troppo larghe.

L’armonia delle forme è importante, ed è necessario tenerla in considerazione come il criterio primario di scelta quando si tratta di rifarsi il guardaroba.

Come deve vestire un uomo basso

Gli uomini bassi hanno imparato ormai a convivere con la statura che madre natura gli ha voluto donare, e molti prendono la vita con filosofia. Quando però si ha intenzione di fare una bella figura, magari ad un appuntamento galante, un colloquio di lavoro o una cena importante, è fondamentale vestirsi bene. Come per tutti gli uomini infatti, la prima impressione ha un certo peso, e vestirsi bene quando si è bassi può diventare più difficile rispetto ad un uomo slanciato. Per questo di seguito diamo qualche consiglio per vestirsi quando si è bassi e fare sempre un figurone.

Prima di saper cosa indossare, è importante conoscere cosa evitare. Evitate gli oggetti grandi come orologi con il quadrante largo, cappelli vistosi, o evitate troppi oggetti che possono aumentare la sensazione di ingombro come per esempio un fazzoletto nel taschino. In questo caso meglio lasciare lo spazio disadorno.

Nella scelta degli abiti, è importante selezionare il colore. In questo caso è consigliabile il monocolore per ridurre l’ingombro visivo. Ancora di più è importante eliminare i colori contrastanti.

Questo non significa che bisogna scegliere scarpe, pantaloni e maglietta o camicia tutti dello stesso identico colore, ma devono comunque essere capi all’interno di una sfera cromatica affine (per esempio tutti scuri o tutti chiari).

Le diverse sfumature dello stesso colore vanno bene, ma evitate il bianco e il nero. Puntate ad utilizzare i colori più scuri verso la parte bassa del corpo e più chiari in alto. Lo sguardo parte dal basso per andare verso l’alto, e i pantaloni scuri sotto una camicia chiara creano un effetto allungamento.

Tra le fantasie, è consigliabile quella con le righe verticali che, notoriamente, allungano la figura.
Di solito le strisce sono note anche per far “dimagrire” la persona, ma fanno anche occupare al corpo più spazio visivo. La soluzione migliore sono le strisce verticali fitte e non interrotte.

Anche l’alternanza di strisce bianche e colorate va bene, mentre sono da evitare i quadretti che invece danno l’impressione di rimpicciolimento.

Molto bene anche l’abbigliamento aderente, ovviamente se il vostro fisico lo consente. Gli uomini di solito tendono ad acquistare capi di 1-2 taglie superiori alla necessità, ma a parte il fatto che vestiti troppo larghi danno l’impressione di sciatteria, è un lusso che gli uomini bassi non possono permettersi.

Anche perché una giacca troppo larga probabilmente sarà anche troppo lunga e vi darà l’impressione di un bambino nel vestito del padre.

Per quanto riguarda la cravatta, acquistate solo quelle più strette, e questo è solo uno dei dettagli a cui fare attenzione.

L’obiettivo dev’essere tenere lo sguardo degli altri verso l’alto, e dunque alcune tecniche possono essere utilizzare colori sgargianti solo sulle parti superiori del corpo come il colore della cravatta o un fazzoletto da taschino colorato, indossare una spilla o utilizzare delle spalline sotto la giacca.

Resistete alla tentazione di voler aggiungere qualche centimetro con un cappello, a meno che non lo portiate con una certa naturalezza o non sia proprio necessario.

Per la parte bassa invece, cercate di tenere la vita dei pantaloni alta per dare alla gamba un certo slancio che invece i jeans a vita bassa non consentono, mentre non appena ce n’è l’opportunità, passate subito a t-shirt e camicie a mezze maniche.

Cosa deve indossare un uomo basso

Usa le linee verticali, meglio se sottili e continue, aumentano visibilmente la percezione dell’altezza.

Prendi sempre la taglia giusta.

Per le camicie, prediligi quelle con i bottoni al collo che allungano le fazioni.

Se non ti piacciono le righe, la soluzione migliore è adottare un look monocromatico. Giocando con le varie tonalità dello stesso colore si ottiene un bel guadagno in termini di altezza.

Prediligi pantaloni scuri, e a vita alta che snelliscono e allungano la gamba.

Indossa i pantaloni di una tonalità più scura rispetto alla giacca.

Usa giacche dal taglio quadrato, a due ma anche a tre bottoni, non troppo lunghe.

Le cravatte da preferire sono quelle a nodo stretto e sottili che aggiungono verticalità al complesso.

I pantaloni devono avere un taglio dritto, o se preferisci, aderente.

Cosa non deve indossare un uomo basso

Fantasie a quadri, ad esempio quelle di tipo scozzese (con quadrati grandi), creano un effetto di rimpicciolimento, meglio evitarle.

Fantasie a stampe giganti, qualsiasi siano i disegni, se troppo grandi, come anche i quadri, donano un effetto che tende ad accentuare la bassa statura.

Evita assolutamente le giacche doppio petto che attirano l’attenzione dell’interlocutore verso il tronco.

Non mettere le t-shirt dentro i pantaloni, tendono ad accentuare la grandezza dei fianchi.

Lascia stare le magliette a collo alto, ti faranno sembrare più basso.

Mai mettere oggetti vistosi nelle tasche, sposterebbero l’attenzione sul tronco.

Non indossare pantaloni che fanno troppe pieghe, poiché tendono inevitabilmente ad aumentare il volume dei fianchi.

Non usare le linee orizzontali.

Prediligi il più possibile la cravatta rispetto al papillon.

Evita eccessivi contrasti di colore tra i pantaloni e la giacca (o maglia).

Non usare pantaloni più chiari rispetto alla giacca, accorciano le gambe e sembrerai più basso.

Niente risvolti ai pantaloni.

Se ti piacciono gli scolli a V, indossali, ma fai in modo che non siano esagerati o tenderanno ad abbassare l’intera figura.

Elimina in generale, gli accostamenti tra colori contrastanti come ad esempio il bianco e il nero.

Evita i pantaloni corti, o pantaloncini.

Non indossare mai cappotti o giacche troppo lunghi.

Come Vestirsi bene se sei un Uomo in Sovrappeso

Un uomo corpulento s’impone, per definizione. Quindi, bisogna prendere atto della vostra statura e vestirsi di conseguenza poiché un uomo di taglia forte sarà sempre più elegante in versione formale che in versione casual. Evitate, quindi, il più possibile lo stile casual, a favore di tenute che ispirano una certa autorità.

Cercate di trova degli abiti della misura giusta per la parte più ampia del tuo corpo e falli correggere da un sarto. Se dei pantaloni ti stanno bene in vita, ma rischiano di strapparsi all'altezza delle cosce, acquistali di una misura adatta alle tue gambe e falli stringere in vita da un sarto.

Evita i tessuti spessi, i pantaloni larghi, le felpe con tasche frontali e i maglioni grossi che possono farti apparire più grasso.

Se indossate camice e polo a righe cercate d’indossare con righe verticali, evitare le orizzontale.

Indossa cravatte larghe. Se metti la cravatta quando sei al lavoro, assicurati di acquistare modelli larghi. Le cravatte sottili farebbero sembrare il tuo corpo ancora più grande. Quando annodi la cravatta, assicurati che arrivi fino alla cintura. Il papillon si vede particolarmente bene sugli uomini di taglia forte.

Scegli delle maglie con collo a V. Le maglie di questo tipo possono far sembrare il collo più lungo. Con questo accorgimento puoi rendere meno evidente un eventuale doppio mento.

Quando acquisti delle camicie, scegli dei modelli che si possono portare con il colletto aperto, in modo da equilibrare le proporzioni del viso.

Evita le maglie a collo alto, che possono far scomparire del tutto il tuo collo.

La polo, é un indumento adatto in ogni occasione. Si tratta di un capo di abbigliamento che cade sempre bene, l’ideale è sceglierla in cotone, non troppo leggero, per non fare in modo che aderisca alle forme dell’addome e non aderente.

La camicia: Capo di abbigliamento indispensabile del guardaroba di chiunque. Il consiglio è quello di prediligere i colori scuri che tendono a far spostare l’attenzione dalla zona dell’addome alle spalle.

I pantaloni classici: Meglio optare per pantaloni dal taglio classico con gamba dritta e tessuto non aderente, anche in questo caso è meglio optare per toni scuri o neutri come ad esempio il kaki oppure il beige.

I jeans: Capo casual irrinunciabile. Il consiglio è quello di sceglierne un modello in colore scuro. Per quanto riguarda la vita, invece, è bene scegliere in base ai propri gusti.
La vita alta tende a slanciare il fisico ma, optando per un modello a vita bassa è sempre possibile valorizzarlo abbinandovi una cintura larga che rifinisce il punto vita e mantiene l’indumento sempre alla giusta altezza.

Bermuda: Irrinunciabile indumento estivo. Il consiglio è quello di optare sempre per un pantaloncino che arrivi sin sotto il ginocchio, in modo tale che allunghino forma del corpo di chi li ha indosso. Il taglio deve essere dritto e semplice.

Un bel paio di bretelle possiede il doppio vantaggio di tenere ben in posizione il vostro pantalone e di farlo ben cadere sulle vostre scarpe. Si tratta di un’alternativa alla cintura, specialmente per l’uomo corpulento, poiché la cintura tende a tagliare, visualmente, la silhouette in due. Cosa che si deve evitare ad ogni costo.

Con il completi cercate di usare il gilet nasconde la pancia.

Se avete un po’ di pancia, allora già saprete senza dubbio che dovreste portare dei pantaloni a pieghe (semplici o doppie) poiché i pantaloni senza pieghe avranno un effetto disastroso per voi: cioè quello di formare un rigonfiamento esagerato al livello della cintura. Pertanto, delle pieghe che si tirano troppo, saranno allo stesso modo molto brutte per la vostra silhouette. È dunque fondamentale che le pieghe dei vostri pantaloni non tirino per nulla.

Fate attenzione alla larghezza dei vostri pantaloni (al livello delle cosce e delle caviglie).

Le righe verticali allungano la silhouette, tuttavia fate delle prove, le “Chalk Stripes” e le “Pin Stripes” non sono, in effetti, indossabili da tutti.

I tessuti spessi “appesantissero” le silhouette. Considerate piuttosto i tessuti quattro stagioni per addolcire le vostre forme.

Evitate i forti contrasti di colore tra il pantalone, la giacca e il gilet.

Provate a restare, in modo ragionevole, su toni simili o su toni complementari, per mantenere una certa verticalità “fluida” nella silhouette.
Evitate le giacche che cadono sulle anche come una gonna. Non è un dettaglio da trascurare, un po’ di prudenza su questo punto farà tutta la differenza.
Fate particolarmente attenzione alle spalle della giacca. Per gli uomini di corporatura media, le spalle di una giacca non dovrebbero mai superare le proprie spalle. Si tratta di un primo segno di una giacca ben aggiustata. Tuttavia, l’uomo corpulento è l’eccezione che conferma la regola, e potrà permettersi d’indossare une giacca con le spalle leggermente più larghe delle sue spalle naturali.

Fate molta attenzione al “collar gap”, il brutto spazio tra il collo della giacca e il collo della vostra camicia: tenendovi ben dritti non dovreste essere capaci di passare neanche un dito nello spazio tra i due colli. Se le vostre giacche presentano un tale difetto, aggiustate il collo della vostra giacca ogni volta che vi alzate tirando in basso la giacca con un colpo secco.

In caso della presenza un posteriore troppo alto, evitate le giacche a doppio spacco laterale, in modo da non attirare l’attenzione sul vostro di dietro. Preferite lo spacco singolo, o addirittura l’assenza di spacchi per un effetto davvero snellente.

Uno degli elementi più importanti di un bel completo sono le scarpe. Un bel paio di scarpe, fa la differenza. Evitare scarpe con le suole grandi e dalle linee pesanti.