È un contorno molto veloce che si adatta ad un secondo a base di pesce oppure di carne ma sono ottime anche come antipasto, accompagnate con del pane. 

Il termine scapece deriverebbe dallo spagnolo "escabeche" ed avrebbe origine latina, poiché i Romani conoscevano già questo modo di condire pesce e ortaggi con una marinatura a base di aceto, che potesse anche conservare meglio gli alimenti. La ricetta che vi spiego è quella tradizionale, che prevede la bollitura di acqua e aceto, un procedimento in grado di smorzare l'acidità dell'aceto rispetto alla marinatura "a freddo" in cui l'aceto viene messo a crudo.

Ingredienti  4 persone:

  • 3 Zucchine (grandi).
  • 1 spicchio Aglio.
  • 60 ml di Aceto di vino.
  • 100 ml Acqua.
  • 3 foglie Menta.
  • Sale q.b.
  • Olio di semi di arachide q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione: Laviamo bene le zucchine e tagliamo le due estremità. Tagliamole a fettine non troppo sottili (3-4 mm) e le lasciamo riposare per un paio di ore con un pochino di sale, in modo che lascino un po’ di acqua in eccesso.

Le sciacquiamo sotto l’acqua, per eliminare il sale residuo, e le asciughiamo bene con carta assorbente.

In una pentola stretta e dai bordi alti, facciamo scaldare abbondante olio di semi di arachidi (o altro olio per friggere che non sia di semi vari o di soia) e friggiamo le fettine di zucchine per 10 minuti circa fino a che risulteranno dorate. Le scoliamo e asciughiamole con carta assorbente.

In una pentola mettiamo l’acqua e l’aceto, con l’aglio tagliato a fettine, e portiamo a bollore. A questo punto aggiungiamo le zucchine fritte, lasciando bollire per qualche minuto.

Togliamo le zucchine dal fuoco e dal liquido e mettiamole in una ciotola con la menta tritata fresca e due o tre cucchiai di olio extravergine di oliva e il piatto è pronto.

Possiamo servire le zucchine a scapece subito o lasciarle raffreddare in frigo.

Buon Appetito!