Non si può racchiudere la gastronomia di una regione in un solo piatto, e come avevamo detto nell’articolo della scorsa settimana sul Veneto, sono tanti i piatti che la rappresentano. 

Oggi parliamo di un piatto tipico, con prodotti semplici e che inoltre possono essere reperiti anche nel paese che ci ospita, Panama. 

La gente associa quasi sempre la polenta al Veneto, e in special modo, la Polenta e Osei (Polenta e Uccellini, in dialetto appunto, osei) in particolare   allodole, quaglie, passeri, fringuelli, tordi.

Penso che qualcuno potrà avere delle remore sugli uccellini, per cui la ricetta sarà sì con la polenta, pero con pesce e crostacei, la Polenta alla Veneta, un classico piatto della cucina del Veneto. 

In Italia la polenta si fa con la farina di granturco, che è la stessa farina di “mais” che si usa a Panama per fare il “Tamal de olla”.

Come sempre gli ingredienti sono calcolati per 4 persone.

Ingredienti per la Polenta:

  • 2 lt di acqua
  • 500 g di farina gialla per polenta
  • sale

Ingredienti per il condimento:

  • 300 gr di scampi
  • 10 canocchie (cicale)
  • 200 gr di vongole
  • 200 gr di piccoli polpi o seppioline
  • 250 g di pomodori pachino
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • sale e pepe

Procedimento: Fate spurgare le vongole dalla sabbia, mettendole in un recipiente con abbondante acqua fresca, per almeno 2 ore, cambiando ogni tanto l’acqua.

Prepariamo la polenta facendo bollire l’acqua con una piccola manciata di sale grosso in una pentola capiente. Aggiungiamo la farina di polenta a pioggia e mescoliamo con una frusta in modo che non si formino grumi. Cuociamo a fuoco basso per circa 40 – 45 minuti girando spesso sempre nello stesso verso con un mestolo di legno.

Per il condimento, rosoliamo in una padella grande l’aglio con 3 cucchiai d’olio fino a quando avrà un colore dorato. Togliamo l’aglio e aggiungiamo i pomodori pachino e lasciamo cuocere a fuoco basso, girando di tanto in tanto. Sgusciamo e puliamo i e li laviamo sotto l’acqua corrente con le vongole, alle canocchie e ai polipetti o le seppioline.

Aggiungiamo i polipetti nella padella con il pomodoro cuociamo per circa 30 minuti con il coperchio. Aggiungiamo gli scampi, le canocchie e le vongole avendo cura che il sugo non si asciughi. Bagniamo con il vino e continuiamo la cottura per altri 10 minuti.

Serviamo la polenta nei piatti, versandoci sopra il pesce con il suo sughino, spolverando con prezzemolo fresco.