Il nome del piatto deriva, come dal suo “omonimo” spagnolo, dal recipiente in cui si cucina, infatti, in Puglia, la pentola viene chiamata “la tiella”. 

La più conosciuta è la Tiella barese, fatta con riso, patate e cozze, mentre la Tiella foggiana, una deliziosa ricetta con baccalà tipica della tradizione culinaria di Foggia, che è una semplice combinazione di ingredienti che durante la cottura sprigionano il loro sapore e il risultato finale è un gustoso piatto unico, economico e facile da realizzare. 


Ho preferito proporre la versione di Foggia, oltre che per campanilismo, visto che è la mia provincia, soprattutto perché a Panama è più facile trovare il baccalà che le cozze fresche

Ingredienti per 4 persone:

  • 5 patate medie.
  • 4 pugni di riso.
  • 500 g di baccalà ammollato e dissalato.
  • 1 ciuffo di prezzemolo.
  • pomodorini q.b.
  • cipolle q.b.
  • olio evo q.b.
  • parmigiano o pecorino grattugiato q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • capperi q.b.

Preparazione: Passiamo il baccalà, previamente ammollato, sotto acqua corrente per eliminare l’eccesso di sale e lo facciamo sgocciolare per bene. Peliamo e puliamo le patate per poi tagliarle a fette. 

Prendiamo una teglia antiaderente in cui assembleremo tutti gli ingredienti a strati. Versiamo sul fondo un filo d’olio e mettiamo i pomodorini a cubetti, la cipolla a fette, prezzemolo tritato e sale a piacere.

Collochiamo uno strato di patate, poi uno strato di baccalà spezzettato grossolanamente, condiamo con il prezzemolo tritato, i capperi e il formaggio grattugiato. Ora possiamo aggiungere il riso e condirlo con prezzemolo tritato, regoliamo di sale e pepe e un filo di olio evo.

Copriamo con un altro strato di patate e finiamo con uno strato di pomodorini a pezzetti, cipolla tritata, capperi, una spolverata di formaggio grattugiato, sale, pepe, un filo di olio evo e prezzemolo tritato.

Se la teglia non è molto ampia e si hanno ancora ingredienti, continuiamo a strati fino a che finiscono. 

Aggiungiamo qualche mestolo di acqua.


Copriamo con un foglio di alluminio o coperchio e facciamo cuocere in forno a 180°C per circa 40 minuti, dopo di che togliamo il foglio di alluminio, o il coperchio, e continuiamo la cottura fino a quando tutto il liquido si sarà asciugato.

Alla fine posizioniamo la “tiella” sotto il grill per qualche minuto in modo da ottenere una superficie croccante e dorata.

Togliamo dal forno, lasciamo intiepidire un poco e serviamo.

Possiamo abbinarlo a un Aglianico del Vulture, un vino rosso dal sapore intenso e corposo, o se preferite un bianco, un Trebbiano d’Abbruzzo potrebbe andare bene.

Buon Appetito!