In questi giorni Tom Cruise è a Roma per girare il settimo capitolo della «Mission impossible » con la regia di Christopher McQuarrie, molte scene saranno girate in diverse strade del centro storico tra cui via della Tribuna Campitelli, Corrado Ricci, Fori imperiali. Nei primi giorni le riprese interesseranno prevalentemente il Rione Sant'Angelo e il rione Monti per poi investire diverse vie del Centro.

Non sono mancate le polemiche anche per la scelta di alcune location delicate. La produzione, infatti, ha deciso di girare alcune scene anche nelle corsie di un ospedale, il policlinico Umberto 1, e ha occupato un intero piano. Una scelta contestata, per evidenti ragioni di opportunità, non solo dai cittadini ma anche da medici e rappresentanti dei lavoratori, per i casi di Covid in aumento.

Per girare le scene in totale sicurezza, tutta la troupe viene monitorata costantemente. La star del film, Tom Cruise, ha effettuato il test per il covid. L’attore si dimostra molto attento al rispetto delle regole, infatti, non appena le telecamere vengono spente,  indossa subito la mascherina per salutare fan e fotografi.

Nella Capitale Tom Cruise è lo stunt-man di sé stesso. È lui alla guida di una BMW M5 che sfreccia in centro tra sgommate e testa coda. L’altra sequenza girata dalla troupe vede l’attore al volante di una vecchia Fiat 500 di colore giallo canarino, in fuga. 

Le riprese del film con Ethan Hunt come protagonista avrebbero dovuto iniziare nel marzo del 2020. Gli attori e la troupe giunsero infatti in Italia, ma pochi giorni dopo il loro arrivo, Giuseppe Conte ordinò la quarantena, per via del numero di contagiati. Ora, 7 mesi più tardi, le riprese possono finalmente iniziare. L’uscita di Mission Impossible 7 con Tom Cruise era inizialmente prevista per luglio 2021, ma a causa dei ritardi di ripresa, l’uscita del film è stata posticipata al 19 novembre 2021.

Tanti disagi per la Capitale, ma anche una pioggia di denaro. La produzione di "Mission Impossibile 7", ha reso noto che dei circa 35 milioni di costi della produzione in Italia si prevede che oltre 18 milioni saranno spesi a Roma.

Tags