Tempo di Coronavirus e tempo di restrizioni e divieti, misure obbligatorie per vincere una guerra voluta da nessuno, però anche tempo di voler trovare in qualche modo la capacitá e la maniera d’andare avanti. Ecco qui la fantasia degli italiani brillare in tutta la sua luce facendo da apripista a tutte le nazioni del mondo occidentale che sfocia in gruppi virtuali di chat per condividere un aperitivo, lontani si, ma insieme ai propri amici passando per discoteche non virtuali, ma bensi sviluppate da balcone a balcone dove un dj fa ballare e cantare chiunque voglia unirsi anche via instagram e soprattutto via social, praticamente tutti i big della canzone, a far cantare chiunque voglia con un semplice clik e big del cinema che raccontano poesie e aiutano, con la loro presenza, anche chi seguendo #restiamoacasa magari non puó farlo con la loro famiglia.



Grandissimo spazio sta avendo anche la parte culinaria (come si sa gli italiani sono tutti cuochi), e al via un lunga, lunghissima serie di video e foto su come preparare tutti i tipi di dolci, semplici piatti, o veri e proprie pietanze d’alta cucina, tutto all’insegna dell’intratteniamoci perche dobbiamo rimanere a casa. Grande fantasia sta alimentando anche tutte quelle persone che per diletto o per lavoro fanno sport; ecco qui, con un semplice clik, il tuo amico o il personal trainer con piu di 50K follower farti fare esercizi a distanza all’insegna del benessere fisico e mentale. Nascono anche flash mob, organizzati con ora e giorno e, via balcone, come una grande comunitá riunirsi per cantare, battere mestoli e coperchi o semplicemente gridare che tutto andrá bene. Presto o tardi tutto questo finirá e la vita delle persone ritornerá ad essere quella di prima ma sicuramente questa esperienza, sfortunatamente forzata, sta facendo riscoprire alla popolazione intera il valore dei contatti umani e di tutto quel vivere sociale che a volte si da per scontato facendole perdere, con superficialitá, tutto il suo valore intrinseco.