(Panama City-ANPanama) Il mercato dei titoli panamense sta rispettando le raccomandazioni stabilite dalla Financial Action Task Force (FATF), ha assicurato la Sovrintendenza del mercato dei titoli (SMV).

"La Sovrintendenza del Mercato dei Titoli ha fissato come punto prioritario nella sua agenda il follow-up alle raccomandazioni stabilite dalla Financial Action Task Force (FATF), frequentando tutti quei punti stabiliti nel piano d'azione che la Repubblica di Panama sta portando avanti, al fine di rafforzare il programma di conformità tecnica", ha detto in un comunicato.

Secondo il regolatore, nel corso del 2020 i suoi processi di supervisione hanno raggiunto il 100% delle entità regolate dal SMV. Sostiene che la maggior concentrazione di azioni raccomandate durante il processo di supervisione si è concentrata sull'efficacia della gestione del rischio, principalmente nell'adattamento o rafforzamento dei sistemi di monitoraggio delle transazioni; segmentazione quantitativa e qualitativa dei clienti; registrazioni e monitoraggio di operazioni insolite e transazioni sospette; così come la necessità di stabilire nei loro sistemi i segnali d'allarme e le tipologie relative al finanziamento del terrorismo, all'evasione fiscale e alla corruzione.

Per quanto riguarda l'adozione di regolamenti per la prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo, è stato adottato l'accordo n. 16-2020, che modifica e aggiunge disposizioni all'accordo n. 11-2005. Questo emendamento regola le misure di due diligence.

L'SMV assicura di aver eseguito le azioni volte a preservare la protezione del pubblico investitore e la prevenzione del riciclaggio di denaro basato sull'implementazione della supervisione basata sul rischio, sono state applicate le azioni sanzionatorie che potrebbero derivare da possibili inosservanze della Legge 23 del 2015 e della Legge sul Mercato dei Titoli. "Sulla base di quanto sopra, abbiamo che la Soprintendenza nell'esercizio della funzione di indagine e sanzione, ha concluso 13 procedure di indagine, di cui in 9 sono state applicate le sanzioni corrispondenti".

Allo stesso modo, come parte del suo lavoro di supervisione per quelle attività che potrebbero essere dannose per il pubblico, l'SMV indica che sono stati emessi 9 avvisi di avvertimento, con i quali cerca di creare consapevolezza e sanzionare, se possibile, quelle entità che, senza avere una licenza o autorizzazione, potrebbero essere impegnate in attività rischiose che non sono regolamentate o non rientrano nel quadro giuridico.

Per quanto riguarda la cooperazione internazionale, nel corso del 2020 l'SMV ha trattato un totale di 17 richieste ricevute dalle controparti, in cui è stato necessario un supporto per identificare attività al di fuori del quadro giuridico e per rintracciare operazioni in cui era necessaria una risposta immediata. Le richieste provenienti da giurisdizioni come Stati Uniti, Canada, Repubblica Dominicana, Ecuador, Cina e Uruguay sono state elaborate ed è stata fornita una risposta tempestiva.