Benzina e diesel aumenteranno i prezzi questa settimana, secondo il Segretariato Nazionale dell'energia, che giustifica l'aumento per l'offerta e della domanda internazionale.

Una dichiarazione dell'istituzione indica che dalla settimana dal 22 maggio al 5 giugno, neii prezzi del carburante si sentiranno degli aumenti a causa della loro domanda sul mercato internazionale, a seguito della progressiva liberazione di importanti segmenti dell'economia mondiale.

Secondo la segreteria, il mercato del petrolio e dei derivati ​​petroliferi sta vivendo cambiamenti positivi nelle dinamiche della domanda e dell'offerta, poiché è in procinto di recuperare i suoi prezzi di equilibrio, poiché le misure di contenimento vengono sollevate nella maggior parte delle economie globali, lasciandosi indietro i problemi esistenti di instabilità e incertezza dovuti alla pandemia, spiega il Ministero dell'Energia nella sua dichiarazione.

La benzina a 95 ottani si venderà a 0,56 centesimi al litro, un aumento del 0,005 centesimi al litro;

mentre la benzina a 91 ottani si venderà a 0,53 centesimi al litro, aumento del 0,04 centesimi al litro.

Il diesel, sarà venduto a 0,43 centesimi al litro, aumentando di 0,02 centesimi al litro.

La variazione dei prezzi della benzina rispetto al diesel è principalmente dovuta al fatto che vi è una tendenza verso l'uso di veicoli privati ​​per la mobilitazione dei cittadini, che ha aumentato la domanda di questo carburante, conclude il Ministero dell'Energia