Il piano si basa sulla generazione di posti di lavoro, la riparazione e il miglioramento di diversi tipi di infrastrutture, la lotta contro il cambiamento climatico e la riduzione delle disuguaglianze economiche che sono state colpite molto di più durante i picchi della pandemia quando eravamo in quarantena. Con questo pacchetto si presenta una crescita dell'economia, e l'idea è di finanziarla a partire dalla fascia fiscale della classe superiore e delle imprese.

Un programma come questo non si vedeva dagli anni Cinquanta, quando fu costruita la maggior parte delle autostrade negli Stati Uniti, un fatto che non solo ha dato impulso alla crescita economica, ma anche allo sviluppo di questo paese. Prima di dimenticarlo, gli Stati Uniti, come la stragrande maggioranza dei paesi, compresi quelli sviluppati, si trovano con un grande debito, con un rapporto debito/PIL superiore al 100%, che è aumentato come conseguenza della crisi economica che è derivata dalla pandemia e dalla sua quarantena.

Panama può entrare in un programma simile a questo? Sicuramente sì, il problema è che il governo si è indebitato, non per fare questo programma, ma per mantenere le spese di funzionamento dello stato, principalmente aumentando il numero di dipendenti pubblici (pensando politicamente alle prossime elezioni del PRD, dove il presidente deve finire per dominarlo, se non vuole rimanere in balia dei suoi legislatori, che sono i suoi principali nemici).

Perché un programma come questo dovrebbe funzionare? Genera posti di lavoro, crea ricchezza, muove denaro, genera domanda di prodotti e servizi, e se è ben pianificato, i cittadini avranno beneficiato di questi progetti. E tutto questo è ciò di cui il paese e il governo hanno bisogno in questo momento. Abbiamo bisogno di generare occupazione nei settori dell'economia che generano più posti di lavoro: edilizia, agricoltura e turismo.

Come vengono finanziati questi progetti? Si potrebbe pensare che, con il debito, ma in questo momento siamo un po' scoperti, quindi dobbiamo essere più creativi. Tra incentivi per gli investitori, progetti come i partenariati pubblico-privato, facendo progetti che hanno la loro redditività, ma non possiamo né acquisire debito, né aumentare le tasse.

Panama si è già dedicata a continuare con alcuni progetti infrastrutturali di grande impatto, come la linea 3 della metropolitana, che sta per iniziare con almeno 2 anni di ritardo, l'estensione della linea 2 della metropolitana fino all'aeroporto, la ristrutturazione della Transisthmian Highway, ma non è chiaro il quarto ponte sul canale, l'attraversamento della linea 3 della metropolitana sopra (o sotto) il canale, il completamento della città ospedale, tra gli altri progetti.

Ma vale la pena indebitarsi per fare un progetto simile a quello degli Stati Uniti? Certo che lo è, il problema è che non possiamo continuare con lo stesso livello di spesa pubblica, tanto meno continuare a permettere la corruzione. Se il governo controllasse e abbassasse le sue spese, avrebbe molto da guadagnare, e potrebbe persino migliorare il suo grado di investimento. Questo ci permetterebbe anche di continuare a ottenere fondi a prezzi bassi, con uno spread di non più di 150 punti base sopra quello dei paesi con il miglior investment grade.

Cosa possiamo fare? La prima cosa è diffondere i progetti in tutto il paese, iniziando dalle città dove l'impatto della disoccupazione è maggiore. Dobbiamo cercare progetti ad alto impatto, cioè quelli che producono molta occupazione e non costano molto; quei progetti che hanno un impatto sostanziale sulla qualità della vita dei cittadini; tra gli altri parametri.

Per esempio, prolungare la linea 1 della metropolitana fino a Villa Zaita, la linea 2 fino a Felipillo, da una parte, e fino al centro commerciale El Dorado dall'altra (per non dire arrivare a Via España), sistemare gli incroci di Via Brasil con Via España e 12 de Octubre con Via España, e 12 de Octubre con Transistmica per migliorare la viabilità della città; finire con il progetto della catena del freddo, e fare mercati pubblici in tutti i quartieri della città di Panama;

Promuovere partenariati pubblico-privato per lo stesso scopo, come, per esempio, la realizzazione di parcheggi per tutte le stazioni: fare parcheggi per tutte le stazioni della metropolitana e/o Metrobus, in modo che la gente lasci ferma la propria auto e si muova con i mezzi pubblici, quando possibile; un progetto educativo di scuole di eccellenza per città/corregimientos, con lo scopo di costruire le scuole con alta tecnologia e poter offrire in esse un'educazione di prima classe (il PPP gestirebbe la scuola dall'inizio alla fine, senza interferenze di MEDUCA o delle associazioni degli insegnanti); costruzione di mercati pubblici nelle diverse borgate per portare cibo a buon mercato, facendo pagare l'importo necessario per ripagare l'investimento e gli interessi; costruzione e/o stabilimento di COIF in tutte le borgate dove è necessario, con bassi costi per gli utenti affinché le madri possano lavorare; progetti di piantagione per soddisfare la domanda locale e pensare alla possibilità di esportarla; e molti altri progetti ancora.

I PPP funzionerebbero anche nel settore del turismo, per esempio, con le infrastrutture per i turisti - bagni nelle spiagge e nei luoghi di interesse (immaginate la spiaggia di Veracruz con bagni pubblici, docce, buoni parcheggi e molta sicurezza), piccoli negozi di souvenir e ristoranti, parcheggi grandi e sicuri, ecc. Progetti come questo fanno fluire il turismo interno, che è quello che abbiamo attualmente, e riempiono gli alberghi, i ristoranti e il commercio in generale di questi luoghi. I sindaci di questi stessi luoghi possono creare diverse attività nei fine settimana per promuovere il turismo interno, eventi mensili come concerti, festival, fiere, feste, concorsi sportivi, tra gli altri.

L'idea di questi PPP sarebbe quella di generare un'occupazione massiccia, da un lato, e generare ricchezza per aumentare il PIL dall'altro. Dobbiamo anche ricordare che i piccoli progetti hanno un salario minimo di costruzione più basso del salario minimo di costruzione dei macro progetti, e con i piccoli progetti portiamo ricchezza in molti luoghi, in un modo totalmente diverso da molti progetti in tutto il paese.

Usando l'idea degli Stati Uniti, possiamo creare dei PPP per riparare strade, riparare scuole, ospedali, ecc. Al fine di creare posti di lavoro in tutto il paese, rivitalizzare il maggior numero di comunità in tutta Panama, attaccando sia la disoccupazione, da un lato, e la crescita del PIL dall'altro.

Se il governo ha davvero l'obiettivo di rimettere l'economia in carreggiata, deve proporre un piano che funzioni rapidamente. La generazione di posti di lavoro nell'edilizia, nell'agricoltura e nel turismo sarà fondamentale per far scendere rapidamente la disoccupazione, poiché questi sono settori dell'economia che generano molta occupazione. Generare molti progetti in tutto il paese e utilizzare il più possibile aziende panamensi è un modo per l'impresa privata di diventare attiva e fare ciò che sa fare meglio - generare ricchezza e posti di lavoro.

Inoltre bisogna pensare fuori dagli schemi per poter finanziare questi progetti, ma non si può abusare del debito estero che è ben al di sopra dei livelli che avevamo prima e che ci ha portato ad ottenere il nostro investment grade nel 2011, pena il perderlo e trovarsi nelle mani del FMI e della BM, cosa che non abbiamo dovuto fare per più di 15 anni nel nostro paese.

Panama ha molte risorse finanziarie, ma, purtroppo, le stiamo usando male. E la soluzione non è aumentare il debito o aumentare le tasse, la soluzione è sistemare le finanze dello stato, riducendo le spese ed eventualmente abbassando il libro paga dello stato che ha circa 150.000 dipendenti di troppo.