Sapevate che….


Il vino in Italia, è la poesia della terra

  • ​Il vitigno più coltivato al mondo è il Cabernet Sauvignon conquista la palma del vitigno più diffuso al mondo, seguito a ruota dal Merlot. Nel corso degli ultimi vent’anni, queste due varietà hanno visto raddoppiare il numero di ettari coltivati.
  • L’Italia produce ogni anno circa 50 milioni di ettolitri di vino, basterebbero per riempire più di 2.000 piscine olimpioniche.
  • L’Italia è il paese che ha la maggiore varietà di vitis vinifera al mondo oltre 350 tipi diversi.
  • Il vino Nobile di Montepulciano, che viene prodotto in Toscana, rappresenta la più antica DOC (Denominazione di Origine Controllata ) italiana.
  • Vino bianco e rosso dovrebbero essere serviti a temperature differenti: il vino bianco dovrebbe essere servito tra i 7 e i 12 gradi. Quello rosso tra i 14 e i 17-18 gradi.
  • Il vigneto più alto d’Europa si trova in Italia, precisamente a Cortina d’Ampezzo ad un’altitudine di 1350 m s.l.m.
  • Il Barolo è uno dei vini rossi italiani più conosciuti ed amati in tutto il mondo.
  • Il gusto non è il senso più importante quando si vuole apprezzare al cento per cento un vino: i sommelier sono concordi nell’affermare che l’olfatto quello più importante.
  • Il vino si conserva in posizione obliqua orizzontale per impedire che il tappo di sughero si asciughi e precipiti con il tempo all’interno della stessa bottiglia.
  • Il Lambrusco è nel podio dei vini più venduti in Italia.
  • Per fare una bottiglia di vino da 0.75 cl si richiede in media 1.2 kg d’uva.