Sapevate che…

La piccola città dipinta nella Notte Stellata di Vincent van Gogh è Saint-Rémy-de-Provence, al sud della Francia. Van Gogh dipinse il lavoro mentre era ricoverato in qualità di paziente al Saint-Paul-de-Mausole, un ospedale psichiatrico presso Saint-Rémy. Attualmente l'ospedale risulta dotato di un’ala recante il nome del pittore olandese.

Michelangelo dipinse il soffitto ad affresco della Cappella Sistina, incluso il pannello più famoso chiamato "La creazione di Adamo", (che raffigura Dio che dona la vita al primo uomo), completamente in piedi. L'artista rese possibile ciò inventando una serie d'impalcature speciali, appositamente progettate per rimanere attaccate alle pareti della cappella Sistina, attraverso l'utilizzo delle staffe. In questa maniera (sia lui che suoi assistenti) arrivarono ad una vicinanza tale al soffitto da consentire loro di dipingere il maestoso affresco nei minimi particolari. 

Tutti la conoscono come tra le più famose opere di Leonardo da Vinci, presente nel convento di Santa Maria delle Grazie: L’ultima cena. Ma ciò che pochi sanno è che, in origine, venivano rappresentati anche i piedi di Gesù. Ma nel 1652, l’effettuazione di lavori nella sala in cui era presente l’innovativo dipinto parietale, comportò la sparizione irreparabile di tale dettaglio. Questa modifica fu resa necessaria al fine di realizzare una porta utile ai frati quale collegamento tra il refettorio e la cucina. 

È noto che il pittore spagnolo Salvador Dalì non amasse divulgare l'interpretazione delle sue opere. Nonostante ciò, ad oggi, abbiamo svelato il mistero celato dietro il suo famosissimo dipinto: La persistenza della memoria. Svelò, l’artista, che l’idea dei suoi iconici orologi molli fu ispirata dall'osservazione di alcuni pezzi di formaggio Camembert sciolto al sole.

Lo stesso mistero che avvolge la figura Gioconda, ha fatto da padrone anche nell'opera più famosa di Johannes Vermeer: La ragazza con l’orecchino di perla. Nessuno sapeva chi fosse la donna rappresentata nel ritratto. Più tardi, il mistero venne svelato: la giovane era in realtà la figlia del pittore olandese.

Esistono due quadri della Gioconda originali dipinti da Leonardo da Vinci, il primo è quello che tutti conosciamo mentre il secondo è conosciuto come Monna Lisa di Isleworth o Monna Lisa anteriore, si tratta di una versione datata a 10 anni prima di quella che tutti conosciamo.

Frida Kahlo il suo quadro el Marco è stato il primo dipinto di un artista messicano del XX secolo ad essere acquistato dal Louvre.

Tags