Sapevate che….

La scoperta de formaggio sia stata casuale, non si conosce la data precisa della nascita del formaggio, ma si pensa sia avvenuta intorno all’anno 8.000 avanti Cristo. L’ipotesi più accreditata è quella di una scoperta accidentale: lo stomaco dei vitelli macellati veniva spesso utilizzato per il trasporto del latte, ed è probabile che in una di queste occasioni gli enzimi ancora presenti nelle budella del ruminante abbiano dato vita alla prima cagliata della storia.

Chi pensava non esistesse formaggio dall’odore più sgradevole del gorgonzola o del Puzzone di Moena si sbaglia. Esiste infatti un formaggio che in termini di cattivo odore li supera tutti. Si tratta infatti del Vieux Boulogne, un formaggio a pasta molle prodotto a Boulogne sur Mer nel nord della Francia il quale è stato battezzato come il più puzzolente del mondo. Un altro formaggio notevolmente puzzolente è l’Epoisses, bandito dai trasporti pubblici francesi a causa del suo forte odore.

Se state pensando che la parola formaggio derivi dalla parola forma non siete andati totalmente fuori strada. Ma allora la parola italiana forma da che cosa deriva? Assume nel nostro linguaggio vari significati, ma la sua origine è legata… proprio al formaggio! In greco antico, il “phormos” era un paniere di vimini utilizzato per la cagliata che al suo interno prendeva “forma”.

Il grana è il formaggio stagionato a pasta dura e granulosa, prodotto nel nord Italia fin dall’anno 1000. Da sempre prezioso, considerando che fin dalla sua nascita è stato usato come moneta di scambio. Forse stupisce di più sapere che recentemente è stata riscoperta questa sua funzione finanziaria. Nel 2009 infatti, in seguito al crack di Lehman, il Credito Emiliano decise di erogare prestiti ai suoi clienti accettando come garanzia forme del prezioso Parmigiano Reggiano.

I formaggi più famosi del mondo come il Cheddar, il Camembert, il Parmigiano e lo Stilton sono tutti realizzati con latte di mucca. Il rinomato Crottin Chavignol è invece prodotto con il latte di capra prodotto nel villaggio di Chavignol, vicino al fiume Loira, nella Francia centrale.

Al prezzo di 929,40 dollari al kg, questo Stilton Britannico formaggio di latte di mucca erborinato con scaglie d'oro commestibili è stato dichiarato il formaggio più costoso del mondo nel 2011. A partire da gennaio 2015, il Pule è il formaggio più costoso del mondo, formaggio tipico della Serbia prodotto con latte di asina, si è guadagnato il titolo di formaggio più costoso del mondo al prezzo di 1.320 dollari al kg. Questo tipo di formaggio è molto costoso poichè le asine devono essere munte a mano, e sono necessari 25 litri di latte per ottenere 1kg di formaggio. 

I francesi sono i più grandi amanti di formaggio di tutto il mondo. Secondo gli ultimi dati della International Dairy Foundation, i francesi consumano 26.3 kg di formaggio pro capite in un solo anno.

I fori sono tipici del formaggio svizzero. Durante la trasformazione del latte in formaggio, si vengono a creare delle bolle di anidride carbonica che formano piccole sacche d’aria provocando, in questo modo, i fori.

Tags