Sapevate che…

Si chiama "Solo per due" e non a caso: ha un unico tavolo con solo due posti disponibili, caratteristica che gli vale il record del ristorante più piccolo del mondo. E il primato è tutto italiano, perché questo locale si trova a Vacone, in provincia di Rieti, un'ora di auto circa da Roma.


Le Petit Chef ristorante. Nel 2015, gli artisti belgi Filip Sterckx e Antoon Beeck, che lavorano sotto il nome collettivo Skullmapping, hanno deciso di portare le loro proiezioni in scala di costruzione al tavolo da pranzo. Il risultato è un'illusione ottica dove uno chef dalle dimensioni di un pollice che arrugginisce bistecche virtuali davanti ai vostri occhi. "Il modo in cui è reso dal software 3D lo fa sembrare tridimensionale”.


ATMosfera. Si chiamano ATMosfera 1 e ATMosfera 2 e sono i due ristoranti mobili di Milano. Ricavati dalla ristrutturazione di due tram, scorrono sui binari della città attraversando piazze e passando davanti ai monumenti e ai palazzi più importanti e belli di Milano. Dal gusto retrò è lo stile degli interni, 24 sono i posti distribuiti in tavoli da 2 e da 4 persone. Per il pranzo (effettuato solo se si riserva il tram in esclusiva) o la cena si può scegliere tra tre diversi menù: carne, pesce o vegetariano.


Beer Spa Restaurant. Diciamo che è il ristorante perfetto per una serata rilassante che ha come obiettivo bere dell'ottima birra. Comodamente immersi in un bagno di birra, potrete al Beer Spa Restaurant, in Repubblica Ceca, mangiare e degustare la deliziosa birra locale. Potrete inoltre rilassarvi con la sauna finlandese e assaggiare le golosità della cucina locale.


Airbus A380. Se ti piacciono gli aerei e vorresti cenare in posto del genere, ecco il ristorante ideale. Tutto ricrea l’atmosfera di quando si è in volo su un vero aereo: l’illuminazione, il personale di bordo e addirittura gli stessi bottoni presenti sugli aerei di linea per richiamare hostess e steward.


Ultraviolet, questo ristorante che si trova in Shanghai, non propone solo la cucina dello chef Paul Pairet, ma un’esperienza multisensoriale dove i video proiettati sulle pareti della stanza accompagnano i piatti e avvolgono i dieci commensali, ciascuno dei quali ha tre dipendenti a sua disposizione.


Sublimotion, situato nel seminterrato dell’Hard Rock Cafe di Ibiza, Sublimotion è composto da un tavolo per 12 persone e da una stanza spoglia. Una combinazione di luci e video proiezioni tuttavia, danno vita alla stanza mentre i clienti iniziano il loro pasto. Venticinque membri dello staff, tra cui cuochi, illusionisti, DJ, camerieri e artigiani, lavorano per creare un’esperienza culinaria che includa spettacoli di luci laser, dessert galleggianti, bevande che si mescolano e avventure nella realtà virtuale.

Tags