Dopo una guerra di 6 anni che ha coinvolto gran parte del territorio europeo e asiatico, l'acquisizione di Berlino ha evocato la resa dell'esercito tedesco su tutti i suoi fronti.

Nelle prime ore del 7 maggio, davanti ai comandanti americani e britannici a Reims (Francia), il generale Alfred Jodl firmò l'atto della resa incondizionata dell'esercito tedesco agli alleati.

L'esercito sovietico, venendo a conoscenza di questo fatto, chiese la capitolazione di un accordo specifico tra loro e le truppe tedesche per impedire ai belligeranti di continuare sul loro fronte. Questo atto è stato firmato il giorno dopo, l'8 maggio, nella città di Karlshorst, nell'affollata Berlino. Ciò non significava la fine della sofferenza nel continente per milioni di civili, nemmeno la fine della guerra, che continuò in Asia fino ad agosto e in diversi paesi europei, dove fu combattuta fino agli anni '50. La ricostruzione di un continente devastato dal più grande conflitto della sua storia è iniziata il Giorno della Vittoria, ma la pace era ancora un obiettivo lontano.

"Tutta l'Europa visse per decenni sotto la lunga ombra dei dittatori e delle guerre del suo passato immediato", scrisse lo storico britannico del dopoguerra Tony Judt of Taurus.

Panama e la guerra

Panama fu coinvolto nella Seconda Guerra per sostenere gli Stati Uniti poiché entrambi i paesi avevano stretti rapporti a quel tempo. Svolse un ruolo importante poiché serviva da via di trasporto per gli armamenti e offriva anche ai soldati un posto dove stare sulla strada. Gli Stati Uniti prepararono le terre panamensi in caso di invasione del Canale da parte dei giapponesi che si aggiravano nella baia. Durante gli anni della guerra i rapporti tra Panama e gli Stati Uniti hanno avuto alti e bassi, sono passati due presidenti (Arias 1940-1941 - Ricardo Adolfo 1941-1945). Panama ha firmato un accordo di locazione di terreni come siti di difesa con gli Stati Uniti, ampliando così l'area del dominio americano nel paese. Il governo nazionale ha incoraggiato l'ingresso dei panamensi nelle forze armate statunitensi e alla forza lavoro panamense sono state date anche maggiori opportunità di lavorare nella zona del canale. Economicamente, Panama ha avuto grandi entrate durante il periodo della guerra. A partire dal novembre 1945, gli ordini erano di evacuare i militari americani dalle zone di difesa. La fine della seconda guerra mondiale rappresentò anche l'inizio della costruzione europea. I paesi vincitori avevano appreso dall'errore del trattato di Versailles e avevano capito che solo un'Europa unita, compresa la Germania, poteva evitare un conflitto del terzo mondo. Sulle rovine dell'Europa, in quell'anno desolato e allo stesso tempo pieno di speranza 1945, iniziò a costruire il futuro.