Panama ha annunciato la revoca di nuove restrizioni alle imprese come risultato del miglioramento degli indicatori sanitari nella sua lotta per controllare la diffusione del COVID-19.

Il ministro della salute Luis Francisco Sucre ha annunciato che a partire da lunedì prossimo, 19 aprile, il coprifuoco in tutto il paese sarà da mezzanotte alle quattro del mattino e i bar con terrazze all'aperto potranno aprire.

Ha anche detto che a partire dal 19 aprile, il pubblico potrà assistere ad attività sportive all'aperto con una capacità del 25% e senza la vendita di liquori.

Le imprese saranno autorizzate ad aprire fino alle 11 di sera in modo da avere più possibilità di servire i loro clienti, ha aggiunto Sucre.

Allo stesso tempo, ha informato che da sabato prossimo, 17 aprile, la quarantena del fine settimana sarà revocata nel distretto di Changuinola nella provincia di Bocas del Toro, grazie al fatto che ha presentato indici favorevoli nelle ultime settimane.

"L'annuncio di queste nuove aperture non significa che abbiamo vinto la battaglia contro il virus, al contrario, significa che non dobbiamo abbassare la guardia e continuare a mantenere le misure di biosicurezza", ha detto il ministro della salute.

Sucre ha sottolineato che Panama ha mantenuto un tasso sostenuto nel numero di casi rilevati, con una positività di nuovi casi questa settimana del 3,9%, sotto la media.

"Siamo uno dei paesi della regione che mantiene anche i più bassi casi attivi che vanno dall'1,1%, mentre manteniamo un sostenuto 97% di casi recuperati e la più bassa letalità nella regione all'1,7%, che si traduce in una gestione adeguata della pandemia finora", ha detto.

Ha anche annunciato che a partire da lunedì 19 aprile, il test molecolare COVID-19, che è più specifico con un margine di errore inferiore, sarà obbligatorio all'aeroporto di Tocumen per tutti i viaggiatori che entrano nel paese.

Allo stesso tempo ha riferito che è stato deciso di ridurre da cinque a tre giorni l'isolamento di tutti i viaggiatori provenienti dal Sud America.

"Grazie alla sorveglianza epidemiologica e genomica che abbiamo mantenuto in tutte le voci al paese siamo stati in grado di rilevare in Panama quattro ceppi e varianti del nuovo Coronavirus: sudafricano, brasiliano, Regno Unito e californiano, così come un paese e le autorità siamo obbligati a continuare a rafforzare la sorveglianza epidemiologica e genomica al solo scopo di rilevare, controllare e prevenire la sua diffusione," aggiunto Sucre che ha anche ricordato che le donne incinte dovrebbero andare con la certificazione del loro medico di famiglia al momento della vaccinazione.

Tags