Panama entrerà in chiusura nazionale per i fine settimana di Natale e Capodanno per contenere la diffusione di COVID-19.

L'aumento dei casi quotidiani, l'aumento della velocità di riproduzione, il pericolo di collasso della capacità delle strutture ospedaliere e l'aumento della letalità, sono gli indicatori che hanno portato il governo a prendere questa decisione.

La cosiddetta "quarantena" inizia il 25 dicembre e termina il 28 dicembre, per poi tornare il 1° gennaio fino a lunedì 4 gennaio 2021. Saranno inoltre applicate recinzioni sanitarie in diversi punti strategici del paese e sarà vietato l'uso di spiagge, fiumi e piscine.

A partire dal 18 dicembre, a Panama sarà applicato il coprifuoco a partire dalle sette di sera. È stato riferito che gli aeroporti e i porti continueranno ad operare regolarmente.

La decisione arriva in un momento in cui a Panama sono stati registrati 196.987 casi, di cui 164.855 recuperati e 3.411 morti. All'ultima data sono stati registrati 2.368 nuovi casi e 29 decessi. I casi attivi sono in totale 26.489, di cui 1.319 negli ospedali, 197 in terapia intensiva e 716 negli alberghi, mentre il resto è in convalescenza a casa.