L´allenatore Gattuso ottiene il suo primo titolo e il Napoli la sesta coppa della sua storia.

È la seconda volta, dopo la vittoria nel 2012, che la squadra del sud ha la meglio contro la Juventus in una finale di Coppa Italia. In questa occasione il Napoli si alza con il trofeo davanti all'avversaria guidata dal suo ex Direttore Tecnico Sarri.

I portieri protagonisti della sfida.

I portieri di entrambe le squadre hanno avuto un ruolo protagonistico.

La Juventus ha dominato gran parte del primo tempo, con straripamenti sulla fascia di Douglas Costa.

L'asse d'attacco guidato da Dybala e Cristiano Ronaldo ha fatto ció che ha voluto con la difesa locale, tuttavia non sono riusciti a battere il portiere Meret.

Buffon, da parte sua, nella porta bianconera, è stato determinante alla chiusura del primo tempo, negando con due grandi parate le ambizioni di gol dei napoletani Mertens e Insigne.

L'esperto portiere Juventino, si è messo in mostra di nuovo nell'ultima minuto  della partita. Bloccando drammaticamente, sulla linea di gol, un insidioso colpo di testa di Maksimovic, sorto da calcio d'angolo a favore del Napoli.

Con il punteggio a zero per 90 minuti la Coppa Italia viene definita dagli undici passi.

Ai calci di rigore, Meret é ricomparso, sigillando perfettamente il suo ruolo, bloccando il tiro di Dybala.

Il Napoli é stato quasi perfetto dal dischetto, segnando quattro dei suoi cinque tiri, mentre la Juve é riuscita solo a segnarne due e Cristiano é rimasto con la voglia di calciare.

Delusione per CR7.

Così la potente Juventus di Cristiano Ronaldo perde 4 a 2. Questo risultato è una battuta d'arresto per la"Vecchia Signora"e per il suo astro portoghese.

Cristiano non si é potuto togliere la spina del rigore mancato nella semifinale contro il Milan.

Non ha potuto nemmeno raggiungere quello che sarebbe stato il suo primo titolo in un torneo, dopo la Coppa del Re 2014, quando il Real Madrid ha vinto la finale contro il Barcellona.

Sarri sotto accusa.

Il direttore tecnico Sarri delude ancora una volta il tifosi juventini.

Gli intenditori dicono che Sarri è arrivato alla Juventus e ha incontrato una squadra di ottimi giocatori, ma che non riesce ancora ad organizzarli come lui vuole.

Quindi la possente squadra di Torino é apparsa disconnessa. Ció è stato sfruttato dai partenopei che si sono racchiusi per attendere e approfittare gli errori altrui.

La squadra napoletana ha messo in mostra lo spirito di lotta che la caratterizza e così ha raggiunto di nuovo la gloria.

Nella città di Napoli si celebra in pompa magna. Gattuso ha compiuto ció che ha promesso e gli fa raggiungere il primo titolo. A proposito, non dimentichiamo che il Napoli é al sesto posto in classifica e quindi candidato a Europa League.