La Mercedes vince un nuovo titolo mondiale, con Lewis Hamilton praticamente campione del mondo, nel circuito storico di Imola, dove ha regalato emozioni nei primi giri e gli ultimi giri dopo la foratura a pochi giri della fine del sfortunato Max Verstappen, che come al solito sorprende con ottimo ritmo di gara e bellissimi sorpassi. Bottas, non regge nonostante il baffo aggressivo, il Hammer Time di Hamilton con giri velocissimi ad inizio gara con gomme usurate, ed arriva arreso al secondo posto nonostante la pole di IERI. 

Ad Imola, Emilia Romagna, terra dei motori unica al mondo, dove ci sono i piú emblematici costruttori di macchine e moto da corsa, si celebra la 100º corsa di F1 nelle piste Italiane, ed escono fuori le qualità e i difetti dei veri piloti, Ricciardo terzo non a caso costante, il pilota australiano da tanta alegria, per quello i tifosi della F1 in generale sperano che arrivi sul podio, con  fare bere lo champagne sul podio dalla scarpa al campione Hamilton, intelligente e maturo, peccato Vettel nonostante una mediocre qualifica, stava svolgendo un ottima gara ma grazie all'inefficienza del box Ferrari, fermo di oltre 10 secondi rimane molto dietro dalla metá gara in poi, Kimi non si arrugginisce, miglior pilota secondo il pubblico di questo weekend, porta la sua lenta Alfa Romeo al nono posto, Giovinazzi che parte ultimo arriva ai punti in decima posizione! Alpha Tauri il team di casa incassa con il russo Kvyat il 4º posto!

Interessante far notare che il trofeo di Imola, ha un diamante nella curva Tamburello per ricordare, l'incidente di Senna del 1994, l'anno in cui perse la vita.