F1 GP AZERBAIGIAN, CLASSIFICA DI GARA   

1. Sergio Perez (Red Bull)

2. Sebastian Vettel (Aston Martin) +1”385

3. Pierre Gasly (AlphaTauri) +2”762

4. Charles Leclerc (Ferrari) +3”828
5. Lando Norris (McLaren) +4”754
6. Fernando Alonso (Alpine) +6”382
7. Yuki Tsunoda (AlphaTauri) +6”624
8. Carlos Sainz (Ferrari) +7”709
9. Daniel Ricciardo (McLaren) +8”874
10. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) +9”576
11. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) +10”254
12. Valtteri Bottas (Mercedes) +11”264
13. Mick Schumacher (Haas) +14”241
14. Nikita Mazepin (Haas) +14”315
15. Lewis Hamilton (Mercedes) +17”668
16. Nicholas Latifi (Williams) +42”379.

Sorpresa primo posto del messicano Checo Perez con RedBull, che grazie alla sua maestria sul consumo gomme vince una meritata corsa dopo di essere stata l'ombra del compagno Max durante tutta la gare una doppietta mancata commenta a caldo il messicano. Ottimo secondo posto di Vettel, primo podio della Aston Martin, grazie alla sua esperienza gomme e strategia del team nel cambio gomme, terzo un bravo e sempre in crescita il francese Pierre Gasly con il team di Faenza Alpha Tauri che quest'anno con i motori Honda fanno la differenza. 

Una gara con tanti colpi di scena a pochi giri della fin Max Verstappen ha una foratura e prende la gomma a calci, quindi bandiera rossa e ripartenza con una gara di appena 2 giri spettacolare e inedita nella storia della F1! Al Via della seconda partenza di gara Hamilton non regge la pressione ma il freno si, blocca le gomme anteriori e va lungo alla prima curva quindi ultimo, il Re dei bottoni magici ha perso l'occasione per ottenere un distacco in classifica dallo scatenato Max Verstappen che vuole il mondiale!

La Ferrari di Leclerc, ottima nel giro secco ma non per il ritmo di gara e ahimè forse anche le strategie dei box non portano ancora la possibile vittoria, comunque 4º grazie alla ripartenza a fine gara che ha dato emozioni dopo un inizio gara un po' incolore. L'Alfa Romeo di Raikkonen 10º quindi altro punto per il biscione!