L’estate ormai prossima sarà italiana al 100%. A causa del lock down e delle restrizioni previste dal Governo, non sarà possibile trascorrere vacanze all’estero. Nel decreto di Aprile che sarà approvato a breve sarà inserita la campagna “Viaggio in Italia”, che prevede misure concrete per favorire il turismo nelle regioni italiane. Lo ha annunciato il Ministro per i Beni e le attività culturali e per il Turismo Dario Franceschini.

Il turismo è infatti uno di quei settori maggiormente penalizzati dalla crisi economica innescata dall’emergenza Coronavirus. All’iniziativa fanno eco le parole di altri sindaci italiani, come il primo cittadino di Firenze, Dario Nardella, che ha lanciato questo messaggio: “Cari italiani riscoprite l'Italia”.

Il Governo sta vagliando proposte e soluzioni per il rilancio del turismo italiano, come un bonus vacanze da 500 euro spendibile da ciascuna famiglia nelle strutture aderenti alla campagna. Secondo gli operatori turistici, però, il bonus vacanze potrebbe rivelarsi insufficiente per stimolare le famiglie ad andare in vacanza.

Servono anche misure di sostegno specifiche per le imprese che operano nel turismo, anche perché al momento non è dato sapere quando si tornerà a viaggiare senza alcuna restrizione.

Altra ipotesi al vaglio del Governo è quella di applicare un meccanismo che prevede la detrazione fiscale delle spese sostenute nel 2020 per soggiorni di almeno tre notti in strutture ricettive italiane, per un importo massimo di 325 euro.