Il Presidente di Panama Laurentino Cortizo ha annunciato mercoledì che i voli umanitari per i cittadini saranno "eliminati" a partire dalla prossima settimana e che per entrare nel Paese sarà richiesto solo un test COVID-19 negativo.

"Quei voli umanitari che si stavano coordinando per i panamensi, a partire dalla prossima settimana, cesseranno di esistere", ha detto ai giornalisti il presidente panamense.

I cittadini e i residenti che desiderano entrare a Panama devono presentare un risultato negativo del test con tampone COVID-19 con 48 ore di anticipo o sottoporsi a un test dell'antigene nel paese, e fare una quarantena obbligatoria per quattordici giorni, come misure per prevenire il contagio.

Cortizo ha anche annunciato che l'aeroporto internazionale di Tocumen, il principale aeroporto del Paese, sarà mantenuto come "mini-hub umanitario".

"Per favore, usiamo l'aeroporto di trasferimento", ha detto il governatore ai giornalisti.

Venerdì scorso il governo ha approvato un decreto, entrato in vigore lo stesso giorno, che consente l'apertura limitata dell'aeroporto di Tocumen, un importante hub per la regione.

Solo i passeggeri dei voli umanitari sono autorizzati a lasciare Panama, così come il traffico passeggeri limitato attraverso l'aeroporto, in termini di numero e di coincidenze, a condizione che le loro coincidenze non superino le sei ore tra il volo di arrivo e quello di partenza.

Il Ministero della Salute (Minsa) è incaricato di regolamentare l'ingresso dei passeggeri e avrà il potere di autorizzare o rifiutare l'ingresso dei voli nel paese, "tenendo conto del livello di propagazione di COVID-19 nel paese, dello stato epidemiologico del paese di imbarco, del numero di passeggeri e delle loro condizioni di salute".

I voli devono essere presentati e comunicati dagli operatori aerei all'Autorità Aeronautica Civile.

Il decreto stabilisce che "tutti i residenti panamensi e stranieri che entrano nel territorio nazionale attraverso questi voli devono sottostare ai protocolli sanitari e di biosicurezza stabiliti dal Ministero della Salute".

Da quando è stata imposta lo scorso 22 marzo, il governo di Panama ha prolungato quattro volte la sospensione dei voli internazionali a causa della pandemia COVID-19, che continuerà almeno fino al prossimo 21 agosto.