A partire dal lunedì 8 nelle provincie di Panama e Panama Ovest.

Si ritorna alle misure di quarantena anteriore a causa dell'aumento dei casi in queste aree. Questo è stato l'annuncio del MINSA di oggi sabato 6 giugno.

Il direttore nazionale della sanità pubblica Nadja Porcell ha riferito che la misura è stata adottata dopo l'incontro di questo pomeriggio in cui rammentano l'aumento dei casi e il rilassamento delle misure di biosicurezza come l'uso improprio di mascherine o il mancato rispetto della distanza sociale obbligatoria da parte dei cittadini.

Nelle ultime 24 ore ci sono stati 16 decessi con 541 nuovi casi, superando così la barriera di 16.000 casi totali.
Nelle altre province viene mantenuto il coprifuoco alle 19:00 alle 5 del mattino.

I blocchi 1 e 2 continueranno ad essere aperti, per questo devono eseguire il processo attraverso la piattaforma di "Salvo Condotto" http://www.validacion.salvoconductos.mici.gob.pa/ nel frattempo per la circolazione degli impiegati dovranno usare un CARNET o una lettera del datore di lavoro che sarà consentito l'uso fino a mercoledì 10 giugno, affinché verrá nuovamente convalidata quella elettronica.

Per questi due blocchi di lavoro, Porcell ha indicato che saranno rafforzati i ​​monitoraggi e la valutazioni sulle conformità ai protocolli di biosicurezza stabiliti del MINSA.

Ancora una volta, datori di lavoro e lavoratori in allerta, come ri adeguarsi alla situazione, come lavorare, come mantenere i dipendenti, inoltre i clienti non saranno in grado di circolare di nuovo.

L'economia è un ingranaggio difficile da far ripartire. Ogni giorno perduto ci avvicina di più alla povertà, ad essere piú indebitati e più diseguali.

Dobbiamo imparare a convivere con il virus. Essere responsabili. E avere cura di noi tutti insieme.

Le autorità devono insegnare alla popolazione, in maniera continua e instancabile per poter avanzare e non arretrare di nuovo.