In tanto che l'economia mondiale soffre per il confinamento per frenare il COVID-19, alcuni governi stanno studiando e perfezionando le strategie per riaprire parti della loro economia, sebbene i casi della malattia continuino a salire. La nuova normalità sarà quella di convivere con il virus. Le misure non saranno revocate nella loro interezza, ma verranno somministrate gradualmente in attesa di un vaccino o di un trattamento efficace, poiché il sollevamento prematuro potrebbe portare a una seconda ondata di infezione, ma allo stesso tempo un confinamento troppo esteso sarebbe devastante per l'economia poiché la Banca Mondiale e l'CEPAL, tra l'altro, lo hanno già annunciato.

L'OMS consiglia: "La strategia di transizione per uscire dal confinamento richiede un approccio graduale ed equilibrato", ha affermato Michael Ryan, direttore esecutivo del programma di emergenza dell'OMS.

Wuhan, Cina ha revocato le misure dopo due mesi di confino. Trasporto pubblico reattivo e alcune attività commerciali in seguito. Dall'inizio di aprile, coloro che portano il codice della salute o che sono persone a basso rischio sono stati autorizzati sui loro telefoni cellulari a lasciare la città. Le strade sono trafficate e il rispetto sociale è rispettato.

In Spagna, alcuni lavoratori non indispensabili tornano al loro posto e i bambini possono uscire per le strade dal 27 aprile, anche se non possono andare nei parchi o spiagge. Bar, ristoranti e negozi sono ancora chiusi.

In Italia, alcuni negozi di generi di prima necessità come lavanderie, cartolerie e negozi di abbigliamento per bambini e neonati sono stati autorizzati ad aprire. Aspettando fino al 4 maggio, dove inizia la Fase 2, dove i cittadini avranno maggiore libertà di movimento e apriranno la maggior parte delle attività produttive. Invece Negozi, palestre e parrucchieri dovrebbero aspettare fino a giugno.

Gli Stati Uniti hanno molte contraddizioni tra il governo federale e quello locale. Il presidente spera ottimisticamente di far ripartire l'economia il 1 ° maggio. Ed ha proposto tre fasi per la riattivazione, la prima quella di rimanere in isolamento ma in maniera piú sciolta secondo queste linee guida, molti governi locali hanno in programma di revocare le misure, mentre altri ritengono che sia troppo presto. Gli esperti sanitari affermano di essere indietro nello svolgimento dei test, un fattore chiave per determinare il numero di infetti. Florida, Texas, Minnesota, Carolina del Sud, Las Vegas, Georgia, Tennessee per l'apertura. New York, California, Connecticut e il gruppo del Midwest al momento si stanno rifiutando.

A Panama, secondo ANPanama: l'applicazione della "nuova normalità" a Panama, in cui i panamensi ritornano alle loro attività quotidiane con misure di biosicurezza, dipenderà da criteri puramente scientifici, assicurano le autorità sanitarie.

Il governo nazionale valuta i meccanismi per portare il paese verso questa "nuova normalità", ma sarà attuato gradualmente e sulla base di criteri scientifici che garantiscono la pace e la salute di tutti, indipendentemente da razza, religione, nazionalità o classe. sociale.

La pandemia di COVID-19, che mantiene gran parte dell'umanità confinata, cambierà il modo in cui gli esseri umani sono interconnessi, quindi il Ministero della Salute (MINSA) insiste sul fatto che le misure di biosicurezza e di lavaggio delle mani. far parte della vita quotidiana per vincere la battaglia di COVID-19.

Il ministro della Sanità, Rosario Turner, ha avvertito che il numero riproduttivo di casi (Rt) è l'1,15% per il paese e ha ponderato lo sforzo della maggioranza della popolazione che ha rispettato responsabilmente la quarantena. Tuttavia, ha osservato che a Colón, Coclé e Veraguas anche la RT è maggiore di 1, mentre a Chiriquí il comportamento è migliorato. Ha invitato tutti i cittadini a rispettare la quarantena.

I risultati delle statistiche rivelano che Panama ha un sistema sanitario che non è crollato e con la capacità di letti in strutture ospedaliere e di terapia intensiva.

In risposta a una domanda dei giornalisti sulla fine della quarantena, il ministro ha ribadito che questa apertura verrà effettuata gradualmente, e terrà conto anche della RT di ciascuna provincia, del rischio di attività economica e risposte abilità.

Secondo il MINSA, le ultime persone che hanno infranto la legge della quarantena nazionale decretata per impedire la diffusione di COVID-19 fa intendere che una parte della popolazione non ha capito che restare a casa è lo slogan per salvare le loro vite, i loro parenti, amici e vicini.

Secondo l'ultimo rapporto, sono stati registrati 527 pazienti guariti, per un totale di 2.484; mentre sono stati rilevati 178 nuovi casi positivi per un totale di 6.378.

Nel frattempo, nell'isolamento domiciliare sono 2.822 persone, 178 morte, ricoverate in ospedale nel reparto 275 e 92 pazienti in terapia intensiva; mentre sono stati effettuati 1.042 nuovi test, per un totale di 29.837 a livello nazionale.