Ieri è uscito il primo numero di Domani, o "del" Domani?, il nuovo quotidiano italiano pubblicato online e in stampa da Carlo De Benedetti e diretto da Stefano Feltri. Il primo numero è composto da venti pagine, di cui cinque e mezzo sono pagine pubblicitarie, una quantità considerevole forse perché si tratta di un numero nuovo. Sei pagine sono dedicate alla politica e all'attualità italiana, una a brevi notizie, una a lettere, il resto ad "Analisi" e "Idee", articoli di approfondimento su politica, società, cultura e affari esteri. Domani costerà un euro, molto meno degli altri giornali.

Carlo De Benedetti, 85 anni, è stato un importante manager italiano e primo direttore del quotidiano La Repubblica.
Nell'editoriale pubblicato ieri in prima pagina, il direttore Stefano Feltri, 36 anni, scrive che Domani "ha l'ambizione di costruire con i suoi lettori un destino diverso da quello prodotto dalla somma delle scelte e degli errori del passato", critica "venticinque anni di politica populista" e dice che "Domani difenderà le ragioni della democrazia liberale" e "la nostra priorità sarà la disuguaglianza", di cui la più profonda "riguarda l'ambiente".

CONGRATULAZIONI!

https://www.editorialedomani.it/