L'Accademia di Svezia ha annunciato che il vincitore del Premio Nobel per la letteratura 2020 è la poetessa americana Louise Glück grazie alla "sua inconfondibile voce poetica che con austera bellezza universalizza l'esistenza individuale".

Glück, nato nel 1943 a New York, vive a Cambridge, Massachusetts, ed è professore di inglese alla Yale University (New Haven, Connecticut).

Le opere di Glück, che sono state pubblicate in dodici raccolte di poesie e alcuni volumi di saggi sulla poesia, sono caratterizzate da uno sforzo per essere chiare, secondo l'Accademia svedese.

I suoi temi sono l'infanzia e la vita familiare, lo stretto rapporto con genitori e fratelli attraverso il quale cerca l'universale, per il quale si ispira ai miti e ai motivi classici, presenti nella maggior parte delle sue opere.

Contando i Gluck, sono stati assegnati 114 premi Nobel in questa categoria e solo 17 sono stati assegnati alle donne.

Questa settimana è iniziata l'edizione dei Premi Nobel dell'anno 2020, con la consegna, lunedì, del premio di medicina e fisiologia agli scopritori del virus dell'epatite C, Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice. Fisica, martedì 6 per Roger Penrose, Reinhard Genzel e Andrea Ghez per le loro scoperte sui buchi neri e il loro rapporto con la Teoria della Relatività, e per averne trovato uno al centro della Via Lattea. Chimica, mercoledì 7 per la francese Emmanuelle Charpientier e l'americana Jennifer Doudna, scopritrici delle forbici genetiche CRISPR-Cas9, che permettono di cambiare il DNA di animali e piante. Letteratura, giovedì 8; Pace, oggi venerdì 9 per il Programma alimentare mondiale e il suo sforzo "per combattere la fame, per il suo contributo alla pace nelle aree di conflitto e per il suo lavoro per evitare che la fame venga usata come arma di guerra" e infine, Economia si chiuderà lunedì 12.

Come negli anni precedenti e nel rispetto del regolamento, tutti i premi saranno annunciati a Stoccolma, ad eccezione del Premio per la Pace, che sarà annunciato a Oslo.

Anche se la sequenza degli annunci sarà la stessa degli anni precedenti, ci saranno dei cambiamenti nel formato a causa della pandemia globale che stiamo vivendo. Gli organizzatori sono stati costretti a limitare il numero di posti a sedere e di festeggiamenti.

Quest'anno è stato deciso che gli annunci saranno in formato virtuale e con la presenza di dieci giornalisti in sala. Inoltre, sono state abolite le solite cerimonie con centinaia di ospiti, re ed ex vincitori, nonché concerti e banchetti nel giorno della cerimonia di premiazione, il 10 dicembre, anniversario del fondatore Alfred Nobel.

Il Comitato del Nobel ha cancellato tutti i premi per Stoccolma. Nel caso del Premio Nobel per la Pace, che si tiene a Oslo, c'è ancora un numero limitato di posti riservati all'Università.

Ci sono un totale di 187 nomine nelle diverse categorie e 40 di esse per la prima volta. Tra i recidivi, si distinguono: Thomas Pynchon, Richard Ford e Margaret Atwood, dal lato anglosassone; il tedesco Hans Magsnus Enzensberger e il francese Michel Houellebecq.

In totale sono stati nominati per il premio 211 individui e 107 organizzazioni, tra cui il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il presidente russo Vladimir Putin.

Il processo di selezione è stato lo stesso in tutte le categorie: scienziati, accademici e professori universitari hanno nominato i loro candidati e, successivamente, i Comitati Nobel hanno stabilito diversi schermi per scegliere il vincitore o i vincitori (fino a tre per premio).

Tutti i premi includono un premio finanziario, che quest'anno è salito a 10 milioni di corone svedesi ('956.786), un milione in più rispetto all'anno scorso. Nei casi con più di un vincitore il denaro sarà diviso tra i vincitori.