Molti son partiti ​​per necessità prima del Covid-19, emergenze familiari, mediche, lavoro, studio, non sono andati a passeggiare nel periodo di pandemia.

Hanno ben capito che non potevamo tornare in caso di emergenza e sono stati pazienti. Ancora oggi anche se con pazienza, meno risorse, meno coraggio, da più di 2 mesi, senza chiare risposte da parte delle autorità con tanto desiderio di poter tornare a casa dove le loro famiglie stanno continuando ad aspettare.

Negli Stati Uniti son circa 150, in Messico 100, in Argentina 22, in Colombia 50, a Cuba 30, 25 in Perù, tutti panamensi o residenti. Questi sono quelli che si possono contare, sicuramente son di più ...

Non chiedono al governo finanziamenti per loro che ben possono utilizzare per acquistare forniture mediche e cibo per i più bisognosi di Panama,  molti di loro hanno riacquistato i biglietti, alcuni hanno addirittura acquistato di nuovo biglietto per altri voli in preda alla disperazione e furono anche cancellati.

Gli aerei che rimpatriano gli argentini arrivarono in Argentina ma tornarono vuoti a Tocumen senza nessun panamense.

Domenica scorsa Copa Airlines ha annunciato che riprenderà le operazioni il 3 luglio, ma quella data non ha alcuna conferma poiché fa parte del Blocco 4 della graduale sfiducia annunciata dal governo nazionale e non ha ancora una definizione certa.

I consolati li assistono ma la decisione di organizzare i voli non è nelle loro mani. Si rivolgono al Presidente della Repubblica Nito Cortizo e chiedono in particolare al Ministero della Salute (MINSA), al Dott. Ministro Rosario Turner, al Ministero degli Esteri di Panama, al Ministero degli Affari Esteri, al Ministro Alejandro Ferrer, al Vice Ministro Erika Mouynes, al Ministero della Presidenza di Panama Copa Airlines, che per favore, non si dimentichino di loro.

Esiste un decreto esecutivo n. 305, articolo n. 1 https://www.gacetaoficial.gob.pa/pdfTemp/29014_B/78328.pdf che supponiamo che debba essere messo in pratica a favore dei suoi compatrioti.

Le risorse economiche e psicologiche si stanno esaurendo, son oltre di 350 cittadini bloccati in diverse situazioni, ma son tutti di questa crisi, non lasciateli soli !