Il coronavirus (o COVID-19) ha avuto un impatto sul mondo in generale in modi che molti non pensavano potesse avere. Anche se c'è ancora molta incertezza, la gente ha cominciato a chiedersi:

come possiamo andare avanti?

I paesi di tutto il mondo si stanno concentrando sui loro piani di ripresa economica e su come tornare alla vita quotidiana dopo la quarantena.

Ma una cosa rimane costante: stabilire misure di sicurezza e linee guida adeguate per prevenire l'ulteriore diffusione del virus.

A Panama, il Ministero della Salute ha recentemente emanato severe linee guida da adottare da parte delle aziende e dei lavoratori per la nuova normalità post-VID-19. Queste misure sanitarie sono rivolte a produttori, distributori e consumatori; micro, piccole, medie e grandi imprese e ai loro clienti, al fine di mitigare e contenere la diffusione del virus.

A questo proposito, sarà fondamentale la creazione di un apposito comitato sanitario e igienico per la prevenzione e la cura del nuovo coronavirus in ogni azienda. Questo comitato sarà incaricato di applicare i protocolli d'azione, basati su piani di salute, sicurezza e igiene del lavoro, in modo che l'incorporazione sociale ed economica sia adeguata.

I leader e le istituzioni del settore sanitario hanno fatto un passo in avanti per offrire assistenza e risorse ad altri settori e istituzioni da emulare e implementare come parte dei loro piani di riattivazione aziendale.

Negli Stati Uniti, ad esempio, l'Intercontinental Hotel Group ha annunciato un'iniziativa globale in collaborazione con Cleveland Clinic, Ecolab e Diversey, che applica nuovi protocolli scientifici e misure di servizio per garantire la fiducia degli ospiti al momento del ripristino dei regolamenti di viaggio.

A Panama, le aziende stanno anche lavorando in collaborazione per implementare i protocolli sanitari e soddisfare i più elevati standard di sicurezza. Queste alleanze, che sono state fondamentali nel processo di donazione di risorse e forniture alle varie istituzioni sanitarie per lo svolgimento dei loro processi di cura e di ricerca, faciliteranno certamente l'attuazione dei protocolli per il ritorno alla nuova normalità.

Per sostenere i vari settori, la Cleveland Clinic offre le seguenti raccomandazioni per vari settori:

Educazione
  • Disinfettare frequentemente le aree ad alto contatto e gli oggetti (sedie, scrivanie, attrezzature informatiche, porte, ecc.) e creare stazioni di disinfezione in tutto il campus.
  • Cambiare le procedure esistenti sugli autobus e sulle fermate per garantire la corretta spaziatura e ridurre il numero di studenti e insegnanti in un'area alla volta.
  • Riconsiderare l'uso di aule e forniture condivise e chiedere agli studenti di non condividere le loro attrezzature e materiali.
  • Modificare le pratiche di servizio di cibi e bevande, ad esempio, servendo solo cibi che possono essere facilmente distribuiti.
  • Creare una cultura della responsabilità sviluppando una promessa che gli studenti, il personale e i docenti possono mantenere per mantenersi al sicuro.
Alberghieri
  • Mantenere la distanza fisica agli ingressi e alle uscite, alla reception, agli spazi concierge, alle piscine e alle spiagge, alla palestra, ai ristoranti e alle aree di servizio.
  • Utilizzare i segna pavimenti o altra segnaletica per rinforzare la distanza fisica.
  • Riassegnare i dipendenti ad alto rischio di infezione (oltre i 65 anni di età e quelli con condizioni preesistenti).
  • Aumentate la frequenza delle pulizie in tutte le aree e regolate le regole per le aree fitness e per il nuoto.
  • Considerare la possibilità di sospendere il servizio di parcheggiatore.
Fabbriche
  • Dividere le squadre in sottogruppi per ridurre i contatti tra i membri della squadra e fornire un'adeguata fornitura di dispositivi di protezione individuale.
  • Ridurre il ritmo di lavoro per garantire che ci sia un numero limitato di lavoratori per ogni linea.
  • Mantenere 6 piedi di spazio tra i dipendenti o installare barriere, se necessario, comprese le impostazioni dello spazio della stazione che devono essere tracciate sul pavimento della fabbrica.
  • Fornire stazioni di sanificazione nelle aree ad alto traffico come gli ingressi del personale, le uscite degli ascensori, i servizi igienici e altre aree comuni.
  • Disinfettare ogni giorno tutte le strutture e chiedere ai dipendenti di non utilizzare gli strumenti e le attrezzature di altri lavoratori.
Ristoranti
  • Evitare tutte le superfici a contatto con il cibo quando si usano disinfettanti e non posizionare oggetti puliti vicino ad altri oggetti che potrebbero essere sporchi; provvedere ad una pulizia accurata ogni giorno.
  • Chiedere ai clienti di indossare le maschere quando non sono al loro tavolo e fornire un posto pulito a tavola per i clienti di togliersi le maschere mentre mangiano.
  • Richiedere la prenotazione per eliminare l'affollamento agli ingressi e individuare un ingresso dedicato al ristorante, se possibile, separato dall'uscita.
  • Limitare le visite che richiedono un'interazione fisica con ogni tavolo.
  • I dipendenti devono lavarsi le mani o disinfettarsi dopo ogni interazione con il tavolo; ai dipendenti devono essere forniti disinfettanti personali per aumentare l'accessibilità e la frequenza della pulizia delle mani, e deve essere offerta una lozione per prevenire l'asciugatura della pelle e la formazione di screpolature.
Negozi
  • Disinfettare frequentemente le aree ad alto contatto come pomelli delle porte, barre di accesso e maniglie delle porte, interruttori della luce, carrelli e cestini della spesa, touch screen, tastiere e macchine per carte di credito.
  • Richiedere ai dipendenti e agli ospiti di indossare maschere all'interno del negozio.
  • Determinare la massima occupazione e utilizzare la segnaletica per rinforzare la distanza o chiedere ai clienti con sintomi di non entrare.
  • Specificare determinati orari per gli acquirenti ad alto rischio e passare ai pagamenti senza contatto ogni volta che è possibile.
  • Decidere se i tester devono essere riaperti e utilizzare misure igieniche adeguate in caso di apertura. Incoraggiare i clienti a utilizzare disinfettanti/asciugamani prima di provare gli articoli e a indossare una maschera protettiva quando si provano gli articoli. Sviluppare una procedura per la disinfezione degli articoli nel camerino (non solo vestiti, ma anche gioielli, occhiali, ecc.)