A partire da lunedì prossimo, 1 giugno, inizia l'apertura del secondo blocco di attività economiche, che richiede una responsabilità condivisa di tutta la società, dal momento che passerà dal controllo della mobilitazione con carta d'identità a un coprifuoco che sarà istituito dal 7 pm alle 5 del mattino il giorno successivo. Parallelamente, i bambini potranno spostarsi dalle 4 del pomeriggio alle 7 di notte accompagnati dai genitori o dai tutori. Questo rilassamento non include attività di gruppo sociali, culturali, festive, visite alle spiagge, sport di contatto o qualsiasi altra cosa che non rispetti la distanza fisica. In questo momento, quando è iniziato il processo di revoca del confinamento, il Ministero della Salute ribadisce il messaggio sull'importanza di prendersi cura degli anziani e di ogni membro delle nostre famiglie. Inoltre, richiede il rigoroso rispetto di misure quali: l'uso di maschere, pulizia delle mani e la distanza fisica, oltre a rimanere a casa se non si ha la necessità obbligatoria di uscire. Il successo ottenuto con l'implementazione di questo secondo blocco nel viaggio verso la "nuova normalità" consentirà l'apertura successiva dei blocchi senza indugio e con il minimo rischio, seguendo le linee guida sulla biosicurezza stabilite dal Ministero della Salute. Fonte MINSA