Stefano D'Orazio (Roma, 12 settembre 1948 – Roma, 6 novembre 2020) è stato uno dei pilastri storici dei Pooh, batterista, voce, flauto traverso, paroliere, cantante e regista italiano.

L’artista si è spento all’età di 72 anni, a Roma era l’indimenticato batterista dei Pooh dal 1971, quando ha sostituito Valerio Negrini che aveva deciso di abbandonare per essere solo l’autore della band. D’Orazio era anche il responsabile della parte finanziaria e manageriale del complesso. Un uomo concreto ma anche molto amato da Red Canzian, Roby Facchinetti e Dodi Battaglia. Dopo 38 anni, il 30 settembre 2009, aveva deciso di mollare tutto e dedicarsi alla sua attività di imprenditore musicale e autore di musical come “Pinocchio”, “Aladdin”, “Mamma Mia”, “W Zorro” e “Cercasi Cenerentola”.

Il commento di Roby Facchinetti, Red Canzian, Dodi Battaglia e Riccardo Fogli: "Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa”.