In risposta all'impatto dell'economia globale della pandemia COVID-19, il Canale di Panama estenderà le misure di sostegno ai propri clienti fino al 31 dicembre 2020, contribuendo alla ripresa del settore.

Questa estensione segue un dialogo continuo tra il Canale di Panama e i leader dell'industria marittima sul modo migliore per fornire assistenza mentre il mondo cerca di riprendersi dall'impatto economico e sociale causato da COVID-19.

"Nonostante le sfide affrontate all'inizio di quest'anno, sono fiducioso che vedremo una ripresa durante l'anno fiscale 2021, sia per il Canale che per i nostri clienti", ha dichiarato Ricaurte Vasquez Morales, Amministratore del Canale di Panama. L'anno fiscale del Canale di Panama terminerà il 30 settembre 2020.

Attuate il 4 maggio e originariamente in vigore fino al 1° settembre, le misure comprendono la sospensione dei pagamenti anticipati delle tasse di prenotazione del transito, nonché altre modifiche al sistema di prenotazione della via navigabile. Insieme, queste misure consentono ai clienti di mantenere una maggiore liquidità, nonché una maggiore flessibilità per scambiare o sostituire gli spazi di prenotazione tra le proprie flotte.

"Sono incoraggiato dalla crescita che stiamo vedendo nel settore delle navi portacontainer, anche se stiamo monitorando da vicino i cambiamenti nei flussi commerciali a livello globale", ha detto il vice amministratore del Canale di Panama Ilya Espino de Marotta. "L'estensione di queste misure riafferma il nostro impegno prima di tutto nei confronti dei nostri clienti.

I transiti del Canale di Panama sono aumentati da 845 a giugno a 933 a luglio, e agosto mostra un andamento simile. Questo aumento è dovuto in gran parte all'aumento dei transiti delle navi portacontainer lungo la rotta della costa orientale degli Stati Uniti verso l'Asia.

L'estensione delle misure di sostegno viene sulla scia dell'impegno del Canale di Panama ad effettuare investimenti per garantire una soluzione sostenibile e a lungo termine ai livelli dell'acqua, aumentando l'affidabilità operativa della via navigabile nei prossimi anni.