Il Governo panamense ha autorizzato l'istituzione di un Centro Operativo Controllato per l'interconnessione dell'Aviazione Commerciale Internazionale in cui le operazioni aeree saranno consentite, in modo limitato, per il transito attraverso l'aeroporto di Tocumen per l'uscita dei passeggeri e l'ingresso controllato dei panamensi e dei residenti a Panama.

Con il decreto esecutivo n. 300 del 31 luglio 2020 firmato dal Presidente Cortizo Cohen, solo i passeggeri stabiliti dal decreto esecutivo n. 605 del 30 aprile dello stesso anno potranno lasciare il territorio nazionale, il transito dei passeggeri attraverso l'aeroporto in modo limitato, per quanto riguarda il numero e le coincidenze, purché non ritardino più di 6 ore tra un volo e l'altro.

Inoltre, sarà consentito solo l'ingresso controllato dei passeggeri sul territorio nazionale, previa autorizzazione dell'autorità sanitaria. La MINSA autorizzerà o negherà l'ingresso di ogni volo nel Paese, in base al livello di propagazione di COVID-19 nel Paese, allo stato epidemiologico del Paese di imbarco, al numero di passeggeri e alle condizioni di salute.

Tutti i residenti panamensi e stranieri che entrano nel territorio nazionale attraverso questi voli devono sottostare ai protocolli sanitari e di biosicurezza stabiliti dal MINSA.